giovedì 24 febbraio 2011

Un editore per rendermi felice!

In qualità di lettori affezionati, in qualità di sostenitori ufficiali dell'iniziativa e della sottoscritta, sappiate che sto per dare a voi una notizia prima che a mia madre:



Alle ore 10.02 di stamattina il telefono ha squillato sopra la scrivania, segnalando un'email in arrivo nella mia posta personale. Ho letto incredula il messaggio e da quel momento non riesco a parlare, non riesco a respirare, non riesco a sbattere le palpebre e figurarsi se riesco a procedere con il lavoro. La sola idea di riuscire a scrivere una parola del progetto che stavo stendendo un secondo prima di leggere la posta è fantascienza pura. Non so se vi sia mai capitata una situazione del genere, ma è come se mi avessero appena annunciato di aver vinto di Nobel per la pace, o che una mia invenzione ha debellato la fame nel mondo: troppo irreale per crederci, non vi pare?
Il primo pensiero coerente che sono riuscita ad articolare è stato: "se qualcuno mi ha inviato una proposta di pubblicazione, non ho scritto una merda: evvai!".
Non ho ancora la minima idea di cosa fare di questa proposta di pubblicazione, giuro. Non ho davvero la lucidità per pensarci. Se vedessi passare fuori dalla finestra un asino verde volante, ora come ora potrei anche considerarla una cosa normale.
Per ora so solo che è una sensazione meravigliosa, fantastica, che non ci sono aggettivi per descrivere quello che sto provando. Credo che preferirei questo momento anche ad un invito a cena da parte di Keanu Reeves, idolo sexy dai tempi del liceo. E' tutto magico, sono circondata da fatine e folletti che mi sorridono e perfino l'AD oggi mi sembra la persona più adorabile del mondo. Che la cialbella che ho mangiato a colazione fosse ripiena di allucinogeni? Che sia questo tutto un sogno?
No, sono certissima che sia tutto vero e che l'email esista veramente: il mio sogno di pubblicare il romanzo che ho scritto si potrebbe davvero tradurre in realtà e se ci penso mi viene da piangere dalla gioia, qui, alla mia scrivania, davanti a tutto l'ufficio, fanificando in un secondo tutti gli sforzi delle ultime settimane per sembrare un capo credibile.

Per ora mi sto concentrando su questioni a carattere... come dire: logistico. Ho già iniziato a stendere una lista di priorità in vista della pubblicazione:

1. Entrare in una 40 entro 10 giorni a qualsiasi costo.
2. Partecipare ad almeno una presentazione letteraraia entro la fine della settimana per capire che cosa dicono gli autori in queste occasioni.
3. Pensare a delle mise adeguate per le presentazioni del romanzo e gli incontri ufficiali.
4. Preparare dei biglietti da visita con i quali promuovere il romanzo ed il blog (che, come capirete, sono strettamente legati tra loro secondo una comune logica di fondo).
5. Iniziare a stendere i ringraziamenti da inserire nel libro (ho come l'impressione che saranno i ringraziamenti più lunghi nella storia della letteratura).
6. Sinceramente adesso non mi viene in mente un sesto punto.
La Redazione

7 commenti:

  1. Wow!!! Che bello essere la prima - almeno credo - a leggere questa tua meravigliosa notizia... senza parole, davvero! Te lo meriti tantissimo, ne sono più che convinta e... Beh! Non vedo l'ora di trovarti in libreria. A presto e goditi al massimo il momento... sesto punto?!? Festeggia, Festeggia, Festeggia! Buona serata.

    RispondiElimina
  2. Grazie Elisa!
    Non sai quanto vorrei poter condividere immediatamente il romanzo! Per ora ne ho stampate 5 copie in copisteria e le sto facendo girare tra amici e parenti.
    Concordo in pieno anche sul sesto punto: sto festeggiando da giorni ormai! Sono troppo felice!
    Buon weekend e a presto!

    RispondiElimina
  3. Complimenti! Sono veramnte contenta per te! Non sono cose che capitano tutti i giorni.

    RispondiElimina
  4. Grazie anche a te Lolly! Decisamente non sono cose che capitano tutti i giorni... Se avessi un coccolone del genere ogni giorno non sarei più qui a parlarne...
    Un abbraccio e a presto

    RispondiElimina
  5. Aaaaaaaaaaahhhhhhhh che beeelloooooooo!!! Dimmi che hai gridato e saltato (magari non in ufficio! )e che hai festeggiato alla grande con una sbronza colossale!!
    Che bello, che bello, che bello!! Sono troppo contenta per te!
    Quindi le mail che hai mandato agli editori hanno dato i loro frutti! :)

    RispondiElimina
  6. E invece ho gridato e saltato... anche in ufficio!
    Grazie, grazie e ancora grazie! Si, alla fine le email hanno dato i propri frutti e non sai che soddisfazione!
    E tu? A quando il tuo primo libro? Non puoi non scriverne uno! Tu sei fatta per scrivere un libro, ne sono convinta! Perchè altrimenti sapresti scrivere così bene?

    RispondiElimina
  7. hahhaha brava hai fatto bene!!
    Grazie tesoro sei gentilissima ma io fatico a scrivere di fantasia, a inventarmi una storia, questo è il mio tallone d'Achille... :(

    RispondiElimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...