lunedì 14 marzo 2011

Agnocasto: PMS addio!

DON'T TRY @ HOME.
Il presente post riflette una condizione soggettiva. Anzi no, riflette una condizione comune a moltissime di noi (vedi le montagne russe emotive di CosmoGirl), ma racconta una soluzione personalissima. Non è detto che il toccasana che ho individuato io vada bene per tutte le donne, intendiamoci... Non sono un medico, grazie al cielo, altrimenti mi toccherebbe vedere cose schifose e truculente, pertanto non fidatevi ciecamente di me.
Talvolta, confesso, nemmeno io stessa mi fido di me.


Ti sei svegliata con un'ora di anticipo per fare un favore al tuo ragazzo e passare a ritirare un pacco al posto suo? Hai calcolato male il traffico ed hai atteso per mezz'ora che il corriere espresso aprisse? Sei arrivata in ufficio trafelata e l'AD ha pensato bene di darti una lavata di testa per cause che non ti competono? Ci hai impiegato un quarto d'ora per fargli comprendere la tua estraneità ai fatti, mentre un revisore contabile ti attendeva in sala riunioni ed un pacco di documenti da verificare scalpitava sulla tua scrivania? Ti sei accorta che i documenti che avevi verificato, corretto e richiesto che ti fossero rispediti con le correzioni ti sono stati rispediti tali e quali, ovvero pieni di orrori? Tutti ti sembravano insulsamente lagnosi, pesanti, insopportabili? Sapevi scientificamente che la giornata sarebbe stata un inferno fin dalle 9.30 del mattino e che, al termine del lavoro, ti avrebbe aspettata l'accogliente poltroncina del dentista (nel tuo immaginario un orrore secondo solamente al ginecologo)?
E' in giornate come questa che, talvolta, mi viene voglia di mandare a qual paese tutti quanti, spaccare qualcosa e prendere a pugni chiunque abbia la sfortuna di capitarmi a tiro.
Vi ricordate quella volta in cui ho ucciso una torta al cioccolato inveendo come una camionista? In caso rinfrescatevi la memoria tornando all'apposito post.
Ebbene, a qualche mese di distanza da quel tragico episodio vi confermo che esiste un rimedio per la sindrome premestruale. Sissignore: nel mio caso quel rimedio si chiama Agnocasto.

L'Agnocasto (ve lo scrivo con la maiuscola perchè se la merita tutta) è una pianta che cresce chissà dove (se volete la descrizione pizzosa cliccate qui), ma non è questo il punto. Il punto è che l'Agnocasto, assunto con regolarità, nel mio caso previene l'isteria. Cioè, io voglio pensare che la mia condizione normale non sia quella di donna isterica sull'orlo di una crisi di nervi, che scoppia a piangere con un geyser di parolacce per una torta malriuscita. No, io voglio pensare di essere quella paziente, che sa ascoltare e che affronta la vita con senso dell'umorismo. L'Agnocasto, erba miracolosa ma non per questo illegale o psicotropa, mi aiuta a mantenermi Dr. Jeckill, lasciando a casa Mr. Hide.
Intendiamoci, non è che me ne vada in giro come uno zombie, una fattona, o che vada a sbattere sui lampioni barcollando, magari con un sacchetto di Tavernello nella destra. Semplicemente sono io, la ragazza simpatica di sempre. Anzi, se proprio devo dirla tutta, grazie all'Agnocasto sento che ragiono, indipendentemente dal giorno del mese in cui mi trovo, con lucidità.

Non potete immaginare la felicità di essermi liberata di quella maledetta sindrome... Ora so che per un paio di settimane al mese mi basta assumere una pastiglia dell'erba miracolosa al mattino, limitare gli alcolici ed è fatta: Mr. Hide rimane in gattabuia.
E poi l'Agnocasto è diventato quasi uno di noi, a casa mia. Ad esempio le scenate di isteria, durante le quali il mio FF aspettava che passasse la furia cacciandosi un paralume in testa e cercando di mimetizzarsi con la tappezzeria, sono state sostituite da:

- Grrrr... Ma porc... Ma [@##°... Ma vaff...
- Eheh, dimenticato l'Agnocasto oggi?
- Oh, amore, hai ragione! Ahahah, cosa farei senza di te e dell'Agnocasto!
E tutto passa.

Incredibile, vero?
Mi chiedo solo se sia possibile sviluppare assuefazione all'Agnocasto e temo con orrore che un giorno possa smettere di fare effetto. Beh, se un giorno dovessi esplodere di botto sarà meglio che la protezione civile sia allertata.

La Redazione

2 commenti:

  1. Oddio che ridere....pensa che io qualche giorno prima dei fatidici giorni X divento la persona più triste sulla faccia di questa terra..chissà se anche per quello esiste un rimedio!

    RispondiElimina
  2. Ciao Daniela,
    ti viene la "balla triste"? Caspita, non sapevo fosse possibile anche questo... Io risolvo la "balla isterica" così, non so se possa funzionare anche nel tuo caso...
    In caso poi fammi sapere!

    RispondiElimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...