lunedì 2 maggio 2011

Due premi e sette segreti



Causa malessere, febbre, vomitino, shopping in 10 minuti, attacchi di demenza improvvisa e (per fortuna) passeggera ed altre cosette piacevoli di cui vi parlerò in un apposito post, ho ritardato fin troppo il sentito e doveroso ringraziamento alle blogger che hanno voluto premiare questo spazio virtuale con un paio di riconoscimenti graditissimi.
Il primo, in ordine temporale, premio ricevuto arriva da ben quattro amiche blogger super simpatiche (e non perchè mi hanno assegnato il premio, intendiamoci): Marta, la Fenice, Francesca e CosmoGirl. Quattro ragazze molto diverse tra loro, accomunate dal fatto di essere le amministratrici di quattro blog imperdibili. Allora: Marta è una inesauribile fonte di dritte e di informazioni sul mondo del web e dei social network in particolare, la Fenice ha un diario strepitoso, a tratti divertente e a tratti riflessivo, ma in ogni caso imperdibile, Francesca mi fa cappottare dalle risate e poi dice delle verissime verità, mentre CosmoGirl è una scienziata del rapporto tra uomini e donne, con una prospettiva alla Sex and the City.
Che dire? Sono veramente onorata di ricevere questo premio da queste bravissime blogger e, non me ne vogliano le altre, di riceverlo soprattutto dalla Fenice, alla quale ultimamente ho fatto delle cose orribili: l'ho scambiata con un'altra persona via email e fino all'altro giorno non ero neppure una sua follower, dando per scontato di avere iniziato a seguirla già molto tempo fa. Come ho potuto? Ma dove avevo la testa?

Questo blog rosa è stato inoltre premiato dalla Dani di Razzi Umani, che, una volta ricevuto il premio "the versatile blogger", lo ha passato attraverso un macchinario speciale, la "danizzatrice", e lo ha convertito in un "premio fedeltà Razzi Umani". Sono veramente onorata di ricevere questo premio speciale, mai assegnato prima d'ora. Sappi comunque, cara Dani, che ti ho sempre commentata perchè è troppo spassoso leggerti!

Veniamo ora alla parte interessante, ovvero all'angolo del GOSSIP: i 7 peccati capitali della Redazione, svelati per voi grazie alle regole del premio "the versatile blogger".
1) Se mia madre lo dovesse chiedere, lo negherei fino alla morte, ma ho fumato per dieci anni della mia vita. Ho iniziato a 15 perchè ero stupida e seguivo la folla come una caprona (cercate di capirmi: portavo il busto e l'apparecchio, avrei fatto qualsiasi cosa per farmi accettare) e ho smesso a 25. Ho ancora l'ultimo pacchetto di sigarette nel cassetto del comodino, lasciato improvvisamente a metà, come una copertina di Linus. Mi rassicura sapere che c'è e che se non fumo è perchè non voglio farlo.
2) Ho un tatuaggio a forma di sole tribale sulla schiena. Desideravo un tatuaggio fin dai 16 anni e finalmente, tre anni fa, ho coronato questo sogno. Ho pertanto avuto 11 anni per scegliere il disegno (non sono una da colpi di testa, io). Un pomeriggio, assieme a mio fratello, sono andata a farmi tatuare. Lui si è fatto disegnare un drago sulla schiena ed io questo sole. Lui rideva mentre era sotto i ferri, io sono svenuta. Per il resto del tempo ho invece stritolato la mano di FF.
3) Questa alcuni di voi l'avranno già sentita, ma ve la racconto ugualmente. Il giorno in cui fui lasciata per un'altra (nooo, non da FF: lui non si permettebbe mai...) guidai verso casa così sconvolta e disperata che... sfondai con l'auto la siepe di una casa. Zero danni all'auto, siepe irrimediabilmente bucata. Mi accordai con la proprietaria per ripagarla a rate ed i miei non lo seppero mai. Quel giorno schifoso della mia vita mi costò un trauma emotivo ed un sacco di soldi. Il vantaggio fu che, non appena mi resi conto di ciò che avevo appena fatto e la proprietaria uscì di casa urlando, il trauma emotivo passò rapidamente in secondo piano, almeno per qualche ora. Non credo che, senza quella siepe, sarei sopravvissuta alla giornata.
4) Una volta raccontai a mia madre che sarei andata al centro commerciale, invece andai al Bentegodi per assistere a Chievo - Milan. Il problema sorse nel momento in cui mia madre pensò bene di chiamarmi a metà del primo tempo. Corsi nei bagni per rispondere e ancora oggi non so se mia madre ci sia davvero cascata oppure se abbia preferito fingere di cascarci, giusto perchè sennò sarebbe stata obbligata ad uccidermi. In ogni caso fu bellissimo.
5) Sono incapace di arrabbiarmi. Cioè, io accumulo e accomulo finchè esplodo. Non ho mezze misure. O sono la persona più pacata del mondo, oppure scoppio come una bomba nucleare e allora partono teste. Capita, a volte, che abbia accumulato così tanto che le teste iniziano a volare per un nonnulla. In quelle occasioni sembro proprio una pazza isterica, e magari pure lo sono, tanto che FF ha iniziato a dirmi "dimenticato l'agnocasto?". Questo mi imbestialisce, al solito, molto di più, con suo sommo divertimento. Credo dovrei frequentare un corso sulla gestione della rabbia, di quelli che si vedono in ogni buon film americano. Ma da queste parti ne tengono? No, perchè se proprio fossi obbligata ad andare, che ne so, a New York per frequentarne uno, magari la cosa non mi dispiacerebbe neppure...
6) Da mesi FF ed io stavamo programmando un viaggio in Giappone, per agosto. Il tutto prima del casino generale (tsunami, terremoto e radioattività vagante). Ora siamo in quella fase nella quale siamo ancora troppo innamorati dell'idea del Giappone perchè qualche altra meta ci attragga veramente. Se non riusciremo a decidere trascorreremo la terza estate di fila a casa. Solo all'idea divento idrofoba.
7) Ho un blog dove scrivo gran parte dei fatti miei, ho scritto un libro nel quale le mie amiche dicono di ritrovarmi, ho una vita sociale intensissima, eppure mi imbarazzo moltissimo quando qualcuno legge quello che scrivo. Finchè si tratta di immaginare qualcuno che, al pc della cameretta, legge il blog ce la posso fare, no problem, ma nel momento in cui qualcuno legge a voce alta qualcosa scritto da me, divento una palla di fuoco e vorrei essere in Tibet. Mi imbarazzo facilissimamente, da questo punto di vista. Pertanto, se mi incontrerete, evitate di leggere ad alta voce frasi del mio libro, ok? Ve ne prego!

A rigor di logica, ora dovrebbe esserci la parte in cui io assegno il premio ad altri 15 blog amici particolarmente meritevoli.
Io seguo una marea di blog, e li seguo veramente, commentando e tutto il resto, e tutti li trovo per qualche verso speciali (altrimenti non li seguirei, data la limitatezza del mio tempo libero). Ciò detto, mi sembra a dir poco riduttivo fare una selezione di soli 15 blog. Credetemi: ieri sera, sul divano, ci avevo pure provato, ma i titoli dei blog meritevoli continuavano a popparmi nella testa come tante finestre di Windows e non riuscivo a dare un termine alla lista dei premiati.
Il premio "the versatile blogger" va quindi a voi, a voi che mi seguite e che siete tantissimi, molti di più di quelli che mi sarei aspetta all'inizio di questa avventura. Va a voi, con una lacrimuccia di commozione, che mi commentate anche quando dico scemenze, che ridete con me, che soffrite delle mie figuracce e che avete gioito all'uscita del mio romanzo, nonostante io sia per voi una perfetta sconosciuta. Il premio va a tutti voi, le belle persone che, nonostante tutti i pregiudizi sul web, sulla superficialità delle relazioni instaurate tramite la rete, ho incontrato fino ad oggi.
Siete delusi? Troverò il modo di risollevarvi il morale. Giusto per dirne una, da queste parti inizia a tirare aria di giveaway!

La Redazione

15 commenti:

  1. Cavolo avevo programmato lo stesso viaggio anch'io per agosto! Vai a vedere che avremmo preso lo stesso volo Alitalia! Era un sogno anche per me,volato via con quella tragedia di pochi mesi fa. Il volo e il viaggio in toto mi era costato un occhio della testa e tolta la botta di c... dell'albergo che mi ha restituito tutto,con l'Alitalia ci sono stati grandi casini. Ed e' ancora tutto in alto mare! Se vuoi un consiglio da "quasi-medico" non ci scherzare con la radioattività,sul momento e sul posto potrebbe sembrarti tutto ok,ma le radiazioni lasciano il loro segno a distanza di anni,e non stiamo parlando di un segno tipo tatuaggio sbagliato! Quindi valuta bene i pro e i contro prima di partire!

    RispondiElimina
  2. Stai tranquilla, Carrie. Ci abbiamo messo una pietra sopra al viaggio in Giappone. Non vogliamo certo farci una vacanza con la paura di tornare con qualcosa che non va... E magari con la paura di altre scosse. E' solo che ad oggi nessuna meta sembra all'altezza.
    Almeno noi non avevamo ancora prenotato! A te invece è andata molto peggio! Mi dispiace, spero che tutto si risolva per il meglio!
    A presto

    RispondiElimina
  3. Ma lo sai che abbiamo una cosa in comune...anche io accumulo, accumulo, accumulo ma quando sbrocco ed esplodo non ce n'è per nessuno!!! Grazie per il premio allora, visto che passo di qua sovente e mi piace molto leggerti mi considero fra le blogger da te premiate!!!Un super bacio

    RispondiElimina
  4. è il mio premio quello...è il mio premioooooo!!!
    Ho trovato in molti punti che hai scritto su di te qualcosina anche di me! Più ti conosco e più vedo queste somiglianze....senza parlare della telepatia poi!
    Un punto su tutti quello del tatuaggio...anch'io come te non sono una da colpi di testa...non ho mai pensato di farmi un tatuaggio, quello no, però continua a viaggiarmi in testa l'idea del piercing alla lingua. Non sono ancora riuscita a scacciare via questa folle idea...chissà...magari a 90 anni mi deciderò è sarò la vecchietta più figa del paese!

    Mi dispiace per il viaggio in Giappone, non tanto per la meta in sè che personalmente non gradisco più di tanto, ma per il fatto che ti sia saltato tutto, viaggio e piccolo sogno messo da parte!

    RispondiElimina
  5. @Lamamma: ma certo che ti devi considerare premiata! Sei la mia yummy mummy ppreferita! Cavoli, quanto si sta male ad accumulare... Non sarebbe meglio sfogarsi sempre, ogni volta che ne sentiamo il bisogno e, soprattutto, nella giusta misura?

    @Daniela: sììììì, è il tuo premio! Grazie infinite per averlo rimpicciolito pour moi.
    Cara Dani, se mai avrai voglia di farti un tatuaggio, se vuoi ti fornirò una mano da stritolare. E se accetti un consiglio: FALLO! Non fa così male come dicono e poi quando saremo vecchie l'avranno inventata una tecnica per rimuovere i tatuaggi senza residui, no? In fin dei conti manca UNA VITA prima che diventiamo vecchie! Ahah!
    Grazie per il supporto nell'elaborazione del lutto per il viaggio in Giappone.

    A presto, ragazze!

    RispondiElimina
  6. Sarebbe meglio sì...se scopri come si impara a farlo mettimi al corrente...io per quanti sforzi faccia, proprio non ci riesco!!!
    Ri-baci

    RispondiElimina
  7. Grazie per il simpaticissima! :) Sono felice che il mio blog ti piaccia, e - per quanto ti imbarazzi sapere che tutti noi ti leggiamo - sei davvero bravissima e interessante!

    RispondiElimina
  8. Cara Taccodieci, felice di conoscerti. L'idea del giappone mi sembra ancora geniale: pagherai meno e statisticamente sarà il posto + sicuro del mondo ...
    Aspetto il giveway.

    RispondiElimina
  9. Compliments per i premis :D (te li meriti tutti!)

    Per quanto riguarda arrabbiarsi, io sono uguale-preciso-identico. Non è salutare, fa male alla salute ecc ecc ma ne sono clinicamente incapace. E poi sbotto. Urk!

    a proposito di tatuaggi... ne stavo giusto parlando con la Mestiera ieri... mi sa che me lo faccio anch'io :)

    RispondiElimina
  10. Ma grazie!!! ahhahahahaha scienziata mi mancava! :)

    RispondiElimina
  11. wow ... :) Grazie per quello che mi hai scritto, nella vita reale sono ancora più divertente, qui ci sono quelle maledette faccine che sembra che ridano per davvero, ma fingono quelle maledette, per quanto riguarda le verissime verità, meno male che le posso scrivere, perchè se ne dovessi parlare a voce sarei imbranatissima, quando mi vergogno o sono agitata inizio a diventare dislessica :) ah ah ah
    buona giornata

    RispondiElimina
  12. Complimenti per i premi e non solo!! Un abbraccio e buonissima serata

    RispondiElimina
  13. Ma grazie a tutti!
    Vi posso abbracciare anche se non ho la balla affettuosa, ma solo perchè mi va?

    RispondiElimina
  14. Piccola curiosità? Che Chievo-Milan era? :D :D :D

    RispondiElimina
  15. Sei proprio simpatica, santo cielo.

    RispondiElimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...