domenica 12 giugno 2011

Per me un cappuccio deca e un cornetto all'autostima, grazie

Lunedì
- Ciao, scusa... Stai andando via?
- Ciao. Eh sì, per stamattina ho finito.
- No, perchè pensavo che... Visto che è arrivato il mio collega e posso ritagliarmi del tempo libero, potremmo fare colazione. Che ne dici?
Santi numi: il trainer, che ora ho capito essere il trainer e non solo per la divisa, quanto piuttosto per la figuraccia incredibile di qualche settimana fa, mi ha appena chiesto di uscire!
Sono le 8.40 del mattino, quindi si tratta di una colazione, ma il trainer mi ha chiesto di uscire e non sono nemmeno finita in una dimensione parallela!
Non ne sono sicura, ma credo di avvampare (il trainer è pur sempre quel gran bel pezzo di figliolo di qualche settimana fa), tuttavia non ho esitazioni: rifiuto l'offerta e vado avanti. Perchè in fin dei conti non me ne frega niente del trainer e di andare a colazione con lui, ma mi sconvolge il fatto che un ragazzo che definire "carino" è come dire che Brad Pitt è "passabile" me l'abbia proposto.
In auto, andando in ufficio, non resisto ed invado i twitteramici di tweet su quanto io sia assolutamente, completamente, incommersurabilmente strafelice per questa richiesta.
Sarà che l'ultima volta che un ragazzo mi ha chiesto di uscire (FF) i Take That erano ancora il massimo, sarà che il mio inconscio si era ormai forse rassegnato a considerarmi troppo "stagionata" per essere abbordabile in palestra, sarà che quando vado in palestra mi riduco ad un'icona di cessità (maglietta vecchia e sfomata dell'università, pantaloncini ridicoli ed immancabile maschera subumana di sudore), ma quest'invito era l'ultimo evento che mi aspettavo.
Giornata (ma che dico: settimana!) decisamente ALLA GRANDE!

Giovedì
Termino l'allenamento ancora galvanizzata dalla proposta di lunedì (in preda all'onda anomala di motivazione, sul runner passo con scioltezza dalle 170 calorie bruciate alle 300, fermandomi solo per fare la doccia ed andare in ufficio, non perchè sia stanca), scendo in parcheggio e chi ti trovo appoggiato alla mia auto? Sì, proprio lui: "il" trainer.
- Ciao.
- Ciao.
Mi immobilizzo indecisa se tirare fuori gli striscioni "sono magra, carina e abbordabile" oppure la bomboletta di spray al peperoncino. Tanto per dirne una questo tipo sa qual è la mia auto e questo mi inquieta. Poi penso che sono sempre la prima ad arrivare in palestra al mattino, quindi non è che ci voglia propriamente una laurea per individuare la mia auto e mi rilasso, ma solo un pochino. D'altra parte ho appena deciso di essere "magra, carina e abbordabile" e pertanto potrei trovarmi nella situazione di prendere a colpi di spray al peperoncino qualcuno.
- Sto andando a fare colazione: ti va di venire con me?
- Scusa, ma devo proprio scappare in ufficio. Domanda: è tutto compreso nell'abbonamento?
- Cosa?
- Il tuo invito a fare colazione. Rientra anche questo nell'abbonamento? Uno speciale allenamento per la mia autostima?
- Ahahah! No, te lo assicuro. Facciamo sabato, allora, così non devi scappare in ufficio?
- Scusami, ma svegliarmi per venire in palestra il sabato mattina è l'ultima cosa che mi va di fare. E poi ho promesso al mio FF che sarei andata a vedere il suo allenamento di boxe. (Scusa al limite del CLAMOROSO, ma sempre meglio infilare casualmente questi dettagli in una conversazione piuttosto che rispondere apertamente "sono una ragazza patologicamente innamorata e non mi va di uscire con te, nonostante tu sia l'idolo della palestra")
- Peccato. Mi rassegnerò a fare colazione da solo. 
Il trainer mi ha chiesto di uscire. Due volte.
Questo è un chiario segnale che:
a) Il trainer ha seri problemi mentali/di vista o ancora è amante dell'horror.
b) Non sono quel cesso che mi sentivo di essere fino a domenica sera scorsa, ma ho ancora qualche cartuccia da sparare. E che cartuccia, se i risultati sono questi!
Suvvia, siate buoni con me e lasciatemi passare questo momento di autoglorificazione. Tanto tra un po' mi passa e torno ad essere la lagna piagnucolosa di sempre...

La Redazione

20 commenti:

  1. Come fare felice una donna. Volume 1. :D

    Ciao bellezza! Io lo sapevo già che eri gnocca, e il tipo conferma :)

    RispondiElimina
  2. Ma come sei carino!!!
    Sei un blogger d'altri tempi, sei troppo gentile!
    Sì, il trainer c'ha proprio preso, su come far felice una ragazza.

    RispondiElimina
  3. ahahhaha anche io ogni sorta di complimento chiedo sempre "e' compreso nel prezzo!??!?!!"

    RispondiElimina
  4. Cara, mi stai dicendo che debbo immediatamente andare a iscrivermi in una palestra? Se fa questi effetti, accipicchia! :)

    RispondiElimina
  5. Essere abbordata dal figaccione/istruttore della palestra di turno è una cosa che ancora non mi è mai capitata, sarà perchè le uniche palestre che ho frequentato sono quelle dove ho fatto le partite di pallavolo [ho giocato per molti anni] e poi dallo shock non ci ho + messo piede. Però, mi farebbe salire l'autostima anche a me, soprattutto in questo periodo, da quanto son stressata dagli esami, non ti dico in che condizioni sono! aiuto :(

    scusa se ti commento in questo modo, ma ancora non mi fa commentare con l'account di google

    RispondiElimina
  6. Ciao!
    Avevo gia' notato il tuo blog e mio era piaciuto molto, ma solo ora trovo il tempo di lasciarti un commento.
    Ti rivelo che sono inidiosa della tua voglia di sudare in palestra, io sono stata una gym-addicted, ma utimamente mi sto trasformando una pigrona cronica, con una particolare passione per cioccolato e schifezze!
    Comunque, passando a cose piu' serie: perche' ti ostini a rifiutare di fare colazione con questo trainer? Poverino, stara' morendo di fame.

    RispondiElimina
  7. credo che questo post aumenterà inesorabilmente le iscrizioni di ragazze nelle palestre italiane. una bella dose di autostima del genere [dal figaccio di turno] non dispiace mai! :D

    RispondiElimina
  8. Ehm...mi dai l'indirizzo della palestra? io non ricordo più come sia quando quando qulacuno ti chiede di offrirti la colazione! Immagino che FF sia felicissimo che tu vada in palestra!!!

    RispondiElimina
  9. ma dai, nessuna donna è così cessa come pensa...

    RispondiElimina
  10. @Scricciolo: capita quando le situazioni sono troppo belle per essere vere. Ma quindi è successo anche a te? Che meravigliosa sensazione!

    @Alamuna: sì, conviene. Non so se faccia davvero bene per il fisico, ma di sicuro rinforza l'autostima alla grande!

    @Francesca: come stanno andando gli esami? Ero rimasta che ne avevi uno il 31 maggio... Esiti? Oddio che ansia che avrai...

    @Italian Girfriend: ahahah! Non credo che senza di me il trainer non vada a fare colazione... Credo piuttosto che dovrà mettere il numero eliminacode, come al supermercato.
    Mi ostino a non andarci perchè penso che FF ci rimarrebbe malissimo e in fin dei conti del trainer non mi importa. Sarò brutale, ma mi interessa che mi abbia chiesto di fare colazione, non che me l'abbia chiesto proprio lui.
    Lo so, sono una persona orribile.

    @M: infatti. Quel trainer ha capito esattamente come rendere felice una donna! E dio solo sa se una donna che si sveglia alle 6.30 del mattino per andare in palestra e poi al lavoro non ha bisogno di una sferzata di autostima!

    @Sulsecondobinario: ti passo l'indirizzo della palestra via email, se vuoi. FF sa di essere in una botte di ferro, da questo punto di vista. Ha la fortuna/sfortuna che io straveda per lui. E non lo dico per circostanza, tanto non legge mai questo blog.

    @Yashanti: per fortuna :-)
    ma soprattutto per fortuna che esiste qualcuno che ti fa notare di essere meglio di quanto pensi.

    RispondiElimina
  11. Che vicenda! Molto divertente e....toccasana!
    Ogni tanto ci vuole qualcuno che ti faccia notare che sei stupenda, o no?

    http://folliedimakeup.blogspot.com/2011/06/starbucks-fever.html

    PS: Tutti a votare per il referendum fino a domani!
    (non voglio spammare, ma è una causa veramente importante e penso che vada divulgata in giro!)

    RispondiElimina
  12. Mannaggia a te mannaggia...che invidia assurda! uff dovrei andare a cercarmela anch'io un po' di autostima..ma dove?!? e non dirmi in palestra perchè piuttosto mi tengo l'autostima sotto terra!!

    RispondiElimina
  13. C'è una specie di Giveaway anche dalle mie parti. Invito tutti (meglio tuttE) a dare un'occhiata, nel caso ci fosse qualcosa che vi interessa :).

    RispondiElimina
  14. W i trainer!! Spero di trovarne presto uno anche io =P

    RispondiElimina
  15. Dai che bello. Vedrai che ora la fatica la sentirai sempre meno ;)
    O se non altro troverai piacevole stancarti con gli occhi del figone addosso. E tu otterrai risultati con il minor sforzo ;) Ne sono certa.

    Sorrido....

    RispondiElimina
  16. @Lolli: hai ragione sul referendum. Ancora qualche ora a disposizione per votare. Non voglio suggerire niente, se non di vincere la pigrizia e di andare alle urne! Abbiamo fatto tanto per avere il diritto di votare, non buttiamolo!

    @Daniela: mah... Alla fine secondo me la palestra non è poi così male... Vedi te quante cose interessanti capitano!

    @Alamuna: si sta giusto caricando su un'altra scheda la pagina del tuo blog :-)
    Intanto il banner è intrippantissimo.

    @Ali: ma tu sei già iscritta in palestra?

    @LadyRevolution: Sì in effetti la fatica si sente mooolto meno quando si è motivate!

    RispondiElimina
  17. MA WOW GRANDE la Redazione!!! ;)

    RispondiElimina
  18. bella botta di autostima!goditela fino in fondo...alla fine anche se non sei uscita con lui, ora hai di sicuro un ammiratore in palestra ;)

    RispondiElimina
  19. @Marianna e MichiliVolo: grazie ragazze... E benvenuta Michi!

    RispondiElimina
  20. Oddio, Michi, scusa... non mi ero accorta che fossi tu... D'altra parte mi sono appena mandata un'email e mi sono anche data la conferma di lettura, quindi immagina come sono presa...

    RispondiElimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...