domenica 4 settembre 2011

Qualcuno dovrebbe dire agli uomini che non possono farla dove vogliono

Anatomicamente parlando, gli uomini sono strutturati in modo da rendere molto più agevole, rispetto a quanto avvenga per noi femminucce, l'atto di fare la pipì.
Ad un uomo basta tirare giù una zip, posizionarsi di spalle a chicchessia e farla. Tutto qui. Non devono nemmeno avere in tasca delle salviettine detergenti per pulire le mani prima di afferrare il prossimo boccale di birra o fare una carezza (sempre che esistano ancora uomini del genere) ad una ragazza.
Questo è chiaramente quello che crede un uomo. Il fatto di poterla fare dove gli pare e piace, intendo.

Non so se sia una specie di tradizione tutta veneta, ma, soprattutto nel weekend, capita spesso di scorgere, lungo la strada, uomini che pisciano.
Auto con le luci di posizione a lato della carreggiata, porta aperta, spalle alla strada, zip abbassata e via: ci si libera la vescica in libertà. Scena tipica della campagne venete. E purtroppo non solo delle campagne (muoio dalla curiosità di sapere se questa usanza sia diffusa anche altrove).
Capita specialmente di notte, quando l'uomo pensa di godere, anche se posizionato sotto un lampione per prendere meglio la mira, del favore delle tenebre.

Se c'è una cosa che mi fa uscire dai gangheri sopra ogni cosa, sappiatelo, è la maleducazione.
Se uno è cafone, presuntuoso, bugiardo, disonesto, ma ha un minimo di buona educazione, almeno sa riconoscere il momento di tacere. Fare la pipì a bordo strada è maleducazione. Non so come altro definirla.
La maleducazione mi fa uscire dai gangheri, come suddetto, pertanto è iniziata la crociata Taccodieci contro l'uomo che svuota la vescica a bordo strada. La crociata, iniziativa di cui non sono gelosa e che pertanto potrebbe essere emulata anche da voi, donne che leggete, consiste nel premere violentemente il clacson avvistando un uomo con la patta aperta in luogo non consono.
Questo per richiamare l'attenzione del tizio sul fatto che qualcuno lo sta guardando e vorrebbe tanto poter percorrere la propria strada senza incrociare la sua zip aperta, ma anche per richiamare quella di eventuali altri passanti sul fatto in corso.
Ho dato il via all'iniziativa da qualche giorno e già ho clacsonato come una forsennata ad un paio di uomini. Uno non ci ha dato peso, un altro ha iniziato a gesticolare come un pazzo, in[@##@t°. Come se quella che doveva vergognarsi fossi io, che stavo turbando la sua privacy, e non lui, che gesticolando rischiava di perdere il direzionamento dell'attrezzatura e farsela nelle braghe.

Sono consapevole del fatto che un giorno potrei rischiare per questo il linciaggio e pertanto sto attenta, prima di attaccarmi al clacson come se l'Italia avesse appena vinto i mondiali, che non ci siano semafori nelle vicinanze o altri ostacoli che mi impediscano una rapida ed indolore uscita di scena (in fin dei conti sono una ragazza ed i pazzi, in giro, sono troppi per poter pensare che tutti si facciano scrupoli sul picchiare una ragazza, seppur clacsonante).
Non posso però lasciar perdere, chiudere gli occhi e lasciare che ci siano uomini che pensano di poterla fare ovunque. Questo atteggiamento, questo "me ne frego" cosmico è troppo pericoloso, oltre che maleducato. Pensare di potersi liberare la vescica ovunque, fregandosene delle persone che transitano su quella stessa strada, è troppo simile a tanti altri atteggiamenti individualisti e menefreghisti molto più gravi.
Il mio clacson indemoniato intende essere, quindi, un richiamare l'attenzione dell'uomo su "guarda che c'è anche il resto del mondo, eh!", un "disallenamento" al menefreghismo.
Paladina della giustizia? No, non penso. Solo una che non ha voglia di vedere l'attrezzatura di qualcuno rientrando la sera.

Se anche tu incontri uomini che, nel bel mezzo del niente e sotto un lampione, scaricano la vescica,
Se anche tu non hai di fronte semafori o altri impedimenti ad una rapida fuga,
Se anche tu vuoi solo tornare a casa e non incontrare l'attrezzatura di qualcuno,
Se anche tu pensi che solo perchè l'anatomia li favorisce, non è detto che debbano andare in giro a farla a destra e a manca in luoghi pubblici,
Se anche tu pensi che non sia più così difficole trovare un bagno, da queste parti,
Se anche tu ritieni che tenere la pipì fino a casa o fino alla prossima toilette potrebbe rafforzare il corpo e lo spirito e rendere gli uomini più uomini,
Se anche tu, dopo aver letto questo post, ti chiedi se si sia lavato le mani, l'uomo che hai di fianco, prima di posartele sulla guancia,
Se anche tu te la senti di rischiare e diventare la prossima Erin Brockovich, 
...allora il clacson diventerà il tuo migliore amico quando, la sera, rientrerai da sola.


La Redazione

25 commenti:

  1. Ho sempre invidiato l’attributo maschile ma solo per questione di igiene (da non confondere con l’invidia del pene freudiana).....sai che bello poter entrare in un bagno e non dover mettere in atto acrobazie per non sederti sull’asse del wc combattendo con tutti i germi ( e non solo) che agguerritissimi cercano di aggredirti???? Per non parlare poi dei rischi quando magari un po’ alticcia lo scambi per una “turca”e se ti va bene ci perdi dentro una scarpa, ma se ti va male pure la gamba.....Ma...sono pienamente d’accordo con te.....spesso gli uomini eleggono angoli, strade ed “ogniddove” a vespasiano personale, con una tale noncuranza che tocca il sistema nervoso, non tanto per il gesto in se stesso, quanto per la mancanza di rispetto nei confronti di chi subisce tale forma di degrado che si sta trasformando in una deprecabile abitudine collettiva.....
    Quindi oltre al tuo simpatico “clacsonare”, proporrei multe severe a tutti coloro che usano i propri idranti emulando Benigni nel”Piccolo Diavolo”........eccheccacchio!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Solo nelle campagne venete?? No no, tranquilla. Per le strade salentine se ne vedono altrettanti, eccome!
    E CLACSON sia!!!

    RispondiElimina
  3. Anche dalle mie parti va di moda questo spettacolino a bordo strada!!
    Taglia46 aderisce pubblicamente! p.s. poi, però, se m'arrestano per aver fatto infartuare qualcuno col clcson, mi vieni a portare le arance! Affare fatto???

    RispondiElimina
  4. Di questi esemplari ne sono piene superstrade e autostrade, e mi unisco volentieri alle clacsonate di protesta! Grande!

    RispondiElimina
  5. Sono d'accordo con te ma sarei voluta nascere uomo solo per poterla fare in piedi e non dover vedere certi scempi in alcuni bagni!!!

    RispondiElimina
  6. Eh no.
    Nascere uomini dà solo 2 scocciature: fare il militare e radersi tutti i giorni (nel frattempo hanno abolito la leva, sto invecchiando, ok).
    Tutto il resto sono vantaggi.
    Questo è uno.
    Voi donnine non potrete mai fare i disegnini nella neve fresca e questo vi fa arrabbiare tantissimo.
    Posso vantare (assieme ad altri commilitoni) di aver spento un focolaio d'incendio così.
    Voi no.
    Quindi: "scusate, non mi lego a questa schiera, morrò pecora nera."
    Oh.

    RispondiElimina
  7. naaaa tranquilla che....di queste sconcezze se ne vedono anche da me.
    Le prime volte che mi è capitato di assistere a queste scene, ero quasi sempre in macchina e di notte, passando per strade o di campagna o comunque non propriamente nel centro abitato.
    Di recente, invece, purtroppo ho assistito a degli episodi in pieno centro cittadino, basta un vicolo...o dietro una macchina parcheggiata...in pieno giorno...
    Ero a piedi e per tanto non ho sbraitato in modo diretto...
    Quasi sempre persone anziane, ma anche giovani purtroppo.
    Il fondo lo ha toccato un signore anziano...in pieno giorno, girando l'angolo me lo sono trovato davanti, era appoggiato al muro mentre procedeva nel misfatto..questo credo che fosse proprio disturbato mentalmente...

    RispondiElimina
  8. Non ci crederai ma... clacsono da una vita!
    Dalle mie parte però non si in[@##@t°ma si spostano per nascondersi meglio!
    Mio marito per fortuna se gli scappa, va più all'interno, in modo che non si veda nulla, come d'altronde faccio io.. Farlo di nascosto è umano, in pubblico è diabolico!!
    :-)

    RispondiElimina
  9. Confermo Alamuna, essendo pugliese anch'io, gli uomini che svuotano la vescica ai bordi delle strade sono ovunque in Italia. Mi unisco alla tua iniziativa e.... ora mi fai sorgere il dubbio... sai... sono stata appena accarezzata per la buonanotte!!

    RispondiElimina
  10. uhm... io non guido e tecnicamente sono più le volte che incrocio queste situazioni quando sono a piedi che le volte che vengo scarrozzata in macchina, ma... effettivamente non è una scena molto decorosa e la vista, beh, per nulla gradevole. Leggere questo post mi ha fatto ricordare della volta che ne ho beccato uno verso le 7 di sera (ricordo l'ora per il semplice fatto che in genere è in quel momento che stacco dalla biblioteca per tornare a casa per cena). Il tratto che separa la biblioteca da casa mia è coperto all'80% da un mini-parco dentro cui devo per forza passare se non voglio allungare il tragitto di altri 10 minuti.
    il sentiero asfaltato taglia il prato lasciando da un lato il vero e proprio parco con tanto di scivoli e altalene (quindi mamme, bambini e nonnetti), dall'altro uno spazio largo all'incirca tre metri. In quest'area più ristretta sono piantati qua e là anche dei cespugli... ok, direi che la scena è tutta ricostruita dal momento che sappiamo tutti di cosa stiamo parlando.
    Per la cronaca: vivo in Lombardia, quindi no, non è solo l'homo veneto.

    [direi che sono favorevole alla proposta di linglima riguardo le multe XD se in Spagna multano per un petto nudo, perché in Italia non dovrebbero farlo per un atto molto più indecoroso? soprattutto se consideriamo che per colpa di gente così sottopassaggi o tunnel diventano inagibili...]

    RispondiElimina
  11. @Laura, @Alamuna, @Giulia, @Rita, @Artemisia: ragazze, mi conforta sapere che non sono l'unica a fare la figura della bacchettona, ma ci siete anche voi a cui da fastidio questo spettacolino.
    Clacsoniamo tutte assieme?

    @Taglia46: sisi, contaci sulle arance! Arance forever se la ragione della tua reclusione dovesse essere questa!

    @Insight: credo sia la prima volta che dissentisco. Tecnicamente gli uomini possono, eticamente no... Son cose differenti...

    @Sara: anche tu clacsoni già? Grande!!!
    Concordo sul fatto che lo fanno tutti, ma con discrezione, per carità... Nessuno è mai morto per aver trattenuto la pipì per qualche minuto! O devo supporre che ci sia una epidemia di cistite?

    @Lilith: che scena... Che scena...
    Concordo in ogni caso ragazze sulle multe! Per i graffittari non ci sono forse multe, visto che sporcano i sottopassaggi? E perchè non ci devono essere per chi li riempie di puzzo?

    @Secondobinario: sisi, se fossi un uomo ci mancherebbe... Solo che sarei più discreta!

    RispondiElimina
  12. mi sono sempre chiesta cosa spinga, in autostrada, certi uomini ad accostarsi sulla corsia di emergenza o nelle piazzole quando a meno di due chilometri c'è un autogrill o, al peggio, un distributore con annesso bagno pubblico... sono indecisa tra un ingestibile esibizionismo, la totale mancanza di capacità di gestione dei propri impulsi primari o, semplicemente, la carenza di neuroni funzionanti...

    RispondiElimina
  13. mi sono sempre chiesta cosa spinga, in autostrada, certi uomini ad accostarsi sulla corsia di emergenza o nelle piazzole quando a meno di due chilometri c'è un autogrill o, al peggio, un distributore con annesso bagno pubblico... sono indecisa tra un ingestibile esibizionismo, la totale mancanza di capacità di gestione dei propri impulsi primari o, semplicemente, la carenza di neuroni funzionanti...

    RispondiElimina
  14. Ahahah meraviglia....io già suonavo il clacson di mio e ti dirò di più...quando vedo che la strada è sgombra e mi permette una rapida e indolore uscita di scena (come hai detto tu) tiro giù il finestrino e...."spisaiooooon!"
    -traduco: spisaion ovvero colui che fa la pipì ovunque, solitamente si dice ai bambini!-
    In realtà l'ho fatto solo un paio di volte però almeno per un paio di volte spero di aver fatto schifosamente vergognare un uomo per quello che stava facendo!

    RispondiElimina
  15. @Valepi: oddio, non avrei saputo trovare spiegazioni migliori al fenomeno! Sarei tentata di rispondere "la seconda che hai detto".

    @Dani: oddio Dani, mi stai facendo pisciare addosso dal ridere! SPISAIOOOOOONN! Oddio, da oggi sappi che sarà anche il mio grido di battaglia! Che figata! Che figata! Che figata!

    RispondiElimina
  16. Rivendico il mio status di pisciatore "en plein air" anche se pure io cerco un posto non in vista dalla strada e ti dirò di più: ai tempi del 118 io non usavo il clacson, attaccavo un giro di trombe quando ne beccavo uno.
    Poi, ragazze, un po' di comprensione, la prostata comincia a dar fastidio presto...

    RispondiElimina
  17. Ti dirò, dalle mie parti spesso vedo l'accoppiata vincente: il ciclista-piscione!
    Un mix micidiale che mi fa venire voglia di pigiare sull'acceleratore e sterzare a destra per prenderlo sotto mentre svuota la sua vescica sul ciglio della strada!!!

    RispondiElimina
  18. @Insight: che domande, sei libero di fare ciò che vuoi, ma con un po' di privacy...
    Comunque bellissima quella del 118! Io non guido, ma spero di riuscire a convincere i colleghi autisti! Una bella strombazzata al grudo di SPISAIOOOON!

    @Alice: ahah, il ciclista pure! Malefico... Che gli costa mettersi un po' nascosto? SPISAIOOOOON pure lui!

    RispondiElimina
  19. Altro che campagna solitaria! Sabato pomeriggio in una via chiusa in centro a milano... E non aggiungo altro. Solo che purtroppo non ero in macchina. Ma bar aperti ce n'erano eh!

    RispondiElimina
  20. qui qualcuna si è presa male con la parolina "spisaion" vedo..... :)

    RispondiElimina
  21. @Ladybug: in pieno centro? Ma che roba! Ma spendere un euro per un caffè e usare il bagno sarebbe disdicevole? Molto meglio passare per taccagni e sporcaccioni, insomma!

    @Dani: Ti dico solo una cosa... PIEGOLINE :-)

    RispondiElimina
  22. io questo post LO AMO! credo che mi unirò anche io perchè ne vedo in continuazione e in effetti, un pò fastidio da! che si diano da fare e cerchino un normale e apposito WC come facciamo noi donne restando anche per ore con la vescica che sta per scoppiare!
    M.

    RispondiElimina
  23. E' un po' come le piegoline, vero???

    RispondiElimina
  24. Dai, lo ammetto... ho comprato la Meriva con la scusa del bambino... sai la porta al contrario, protegge il bimbo quando scende e scemate simili...
    In realtà è solo perchè così ho più privacy per farla al bordo delle autostrade... Pensa che a volte mi fermo dieci metri dopo l'autogrill solo per questa piccola soddisfazione! :-)
    Una volta, mica è passata una che suonava il clacson e mi ha gridato "SPISAIOOOOOONN!"?!? Ho dovuto cambiare le scarpe!!! :-)

    RispondiElimina
  25. @M: verissimo! O noi abbiamo poteri sovrannaturali, o loro hanno seri problemi di contenimento degli istinti primari.

    @Alice: ahahah! Anche a te sono rimaste impresse le piegoline? Hai provato a farle? Rilassano come una settimana in una beauty farm.

    @Luca: ti ha gridato SPISAIOOOON? Oddio! Avrai mica incontrato Dani?

    RispondiElimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...