domenica 9 ottobre 2011

Gesù punisce le pessime amiche


Mercoledì sera.
Torno a casa tardissimo al termine di una pessima giornata, una giornata di stramerda. Non solo per le mille e più persone sclerate che ho incontrato durante la giornata (compreso un tizio che, dopo avermi tamponata perchè la sua auto è morta ad un incrocio, voleva evitare di fermarsi a verificare i danni sostenendo che avrebbe fatto tardi in chiesa), ma anche e soprattutto perchè mi sento una pessima amica. Non voglio dilungarmi sui dettagli, mi limito a dire che mi sento come una di quelle supermanager troppo prese da una vita fantasticamente bella nell'Upper East Side e da una carriera folgorante con mega stipendio per preoccuparsi delle amiche storiche. Solo che io non sono una supermanager, non vivo nell'Upper East Side, non ho una carriera folgorante e nemmeno un mega stipedio. Per il resto uguale.
"Per fortuna indosso le ballerine", penso chiudendomi alle spalle il portone d'ingresso.
Lo so che non dovrei dirlo, ma fino a mercoledì sera avevo un paio di ballerine nell'armadio delle scarpe.

Mi tolgo le ballerine e sento un po' di disagio alla caviglia ed al tallone: che sia il mio tendine d'achille che si è rinsecchito o cosa diavolo diceva quella tizia alla Blogfest?
Sarà niente di grave. Ho solo bisogno di una doccia.
A momenti mi lancio nella doccia vestita. Sento, anche sotto la doccia, che la caviglia sinistra duole, ma con gli occhi accecati dallo shampo, che ci finisce immancabilmente dentro come se le retine avessero bisogno di essere pulite, non vedo una cippa.
Esco dalla doccia e finalmente riesco a vedere la caviglia: una vescina enorme troneggia a sinistra del malleolo, spargendo pus tutto intorno, ma l'aspetto peggiore è che tutta la caviglia è gonfia come un cotechino, con tanto di tendine rosso ed infiammato: che sta succedendo?
Quelle ballerine ce le ho da un annetto (non ditelo in giro, vi prego!), perchè proprio oggi hanno deciso di devastarmi una caviglia, se non per una punizione divina?

Prendo una pomata antinfiammatoria dallo scaffale dei medicinali e chiedo a FF se mi può massaggiare delicatamente il tendine infiammato.
Lui acconsente, ma ecco che suona il telefono ed è sua madre. Ne approfitto per andare di sopra a mettere il pigiama.
Entro in camera è la finestra è spalancata. Se accendessi la luce, tutto il territorio comunale mi vedrebbe sgattaiolare in mutande, per cui corro verso la finestra al buio per chiudere la tenda, prima di avvicinarmi all'interruttore. O almeno questo è il piano iniziale, perchè un secondo dopo aver iniziato la corsa verso la finestra qualcosa mi blocca, parandomisi davanti allo stinco.

- AAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHH! Ma porc... Ma vaff... Ma straporc... Letto dimm...!!!

Impreco come una camionista in mutande sul pavimento, tenendomi lo stinco al buio.
La "cosa" che mi si è parata di fronte allo stinco al buio è lo spigolo del letto in legno massiccio. Chiaramente nell'impatto ha vinto il letto ed il mio stinco sta sanguinando in un dolore che non avrei mai immaginato. Le lacrime mi escono a fiume dagli occhi, in maniera del tutto involontaria, così come le imprecazioni mi fuoriscono dalla bocca.
- Che succede?
- Opporc... Sei ancora al telefono con tua madre?
- Certo, ma che succede? Ti sei fatta male?
- E lei ha sentito?
- Credo di sì, ma stai bene?
- Merda.
E così mia suocera mi sente imprecare, il mio stinco sta diventando nero e non la smette di sanguinare da un taglio di circa tre centimetri di lunghezza, mentre la mia caviglia, gonfia come un tacchino nel giorno del ringraziamento, è avvolta nel pus.
Ecco, ci sono le pessime amiche che in cambio del loro egoismo hanno una stracarriera con megastipendio e celebrità a carrettate, mentre io ho mezza gamba da buttare ed una reputazione finita. Se dovevo essere una persona orribile, non potevo almeno poter scegliere di essere una di quelle ricche?

Ah, per quanto riguarda le ballerine incriminate, sono finite nel Paradiso delle Ballerine, dove è giusto che siano.

La Redazione

19 commenti:

  1. Noooo povera, ma in un giorno ti sei cimita completamente!!
    Per un po' mi sa che è meglio non salire sui tacchi 10 ;-)

    RispondiElimina
  2. non credo tu possa essere una pessima amica...e penso che se avessi fatto una storta con i tacchi sarebbe stato anche peggio!!!

    RispondiElimina
  3. Come al solito mi fai schiattare dal ridere, la tua è davvero una vita avventurosa!! Ma la domanda fondamentale è: perché sei una pessima amica?

    RispondiElimina
  4. si vabbeh, ma non puoi confessare il delitto così, a metà... voglio sapere che hai fatto alle amiche di così grave... secondo me se non ti liberi la coscienza anche i tacchi10 si ribelleranno!

    RispondiElimina
  5. Ma dico io, se una è abituata ad un tacco 10 come, ma come le viene in mente di usare le ballerine???....quasi non le uso più neanche io che sono passata ad un tacco 5 ;)!!
    Buona guarigione alle tua caviglie!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  6. o dio mio ... giornata decisamente no! meno male che non tutti i giorni sono così. Cmq, sarà pure una retorica inutile, ma meglio una come te, che ogni tanto batte lo stinco nello spigolo del letto che una straricca donna in carriera, altezzosa e con la puzza sotto al naso :P
    smack

    RispondiElimina
  7. Cavoli,a volte alcune scarpe sono maledette, la stessa bolla mi è venuta a NYC quest'estate e ancora ne porto i segni @_@!
    Sono sicura che non sei una pessima amica, e che questi lavoracci riescono a succhiarti fino all'ultima goccia di vitalità!
    un bacione Redazione, rimettiti presto :D!

    RispondiElimina
  8. che riposino in pace allora! anche se date le sofferenze che ti hanno causato, io le ballerine le avrei fatte finire nel più oscuro e buio girone degl'inferi.
    la nostra Redazione è troppo buona, forse anche sfortunata e mal ridotta, ma sicuramente buona! riposa e speriamo che passi subito.
    un bacio
    M.

    RispondiElimina
  9. come ti capisco, se ti può consolare pure io ho avuto un week end tristo e inutile (e ho fatto un post x sfogarmi-.-)! E la settimana non si prospetta migliore...sob!Un abbraccio portafortuna!

    RispondiElimina
  10. Secondo me non è una punizione per "pessime amiche", sei solo stanca forse.. perchè non pensi a una bella vacanza??
    Spero che la caviglia vada un po' meglio ora =)

    Baciii

    RispondiElimina
  11. @Alice: ma sai che invece da quando reindosso i tacchi la mia caviglia sta molto meglio? Sarà genetica...

    @Secondobinario: mai successa una storta coi tacchi. Oddio, mai fino ad ora...

    @Cosmogirl e Valepi: davvero siete curiose di sapere perchè sono una pessima amica? Non entro nei dettagli, ma in sostanza perchè la mia giornata, se avesse trentaquattro ore, sarebbe piena di impegni per trentacinque e quindi un'amica, se vuole uscire con me, deve prendere appuntamento con settimane di anticipo. Per poi magari vedersi tirare buca perchè il mio capo decide di incastrarmi in una riunione alla sera. i odio quando faccio così!!!

    @Loredana: grandissima! il tacco cinque sta tornando di stramoda!

    @Francesca: opterei, potendo scegliere, per la straricca che il successo non l'ha cambiata e che continua, raramente, a sbattere gli stinchi sul letto.

    @Marianna: hai ragione, certe scarpe sono proprio pessime. E hai ragione soprattutto sui lavori. Mi sento Andrea Sachs.

    @M: grazie cara M! Le ballerine non le metterò mai più!
    Ah, non far sapere in giro che sono buona, che se ti sente la mia socia... Ahahah!

    @ThePauperFashionist: sììì! Ho letto il tuo post sulla sfiga! Complimenti! E sei tornata a fargliela pagare al pagliacciodimm..?

    @TescadiC: mamma mia quanto mi ci vorrebbe qualche giorno a casa! Penso però che il mio capo preferirebbe essere derubato piuttosto che io mi prendessi un'influenza, in questo periodo. Almeno mi arrivasse 'na pacca sulla spalla ogni tanto!
    La caviglia va bene ora, grazie :-) Un po' di tacchi ed è passato tutto!

    RispondiElimina
  12. Va beh ma non è colpe tua, le pessime amiche sono altre... -.-

    RispondiElimina
  13. Le pessime amiche sono anche queste... Quelle che non riescono ad esserci...

    RispondiElimina
  14. Hai detto bene però, "non riescono" non "non vogliono"...c'è una bella differenza!

    RispondiElimina
  15. Si, ok, ma il risultato per l'amica è lo stesso... Forse bisognerebbe solo mandare a quel paese chi se lo merita e trascorrere del tempo con chi se lo merita.

    RispondiElimina
  16. Mi spiace tanto per il tuo stinco :-) ma che ridere! sei esilarante.

    RispondiElimina
  17. Io non ti giustifico, sei una pessima amica concordo! Quanto alle caviglie ed agli spigoli, mi dispiace come mi dispiace per FF che se non è una donna, ha tutta la mia solidarietà. ;)
    Grazie, a presto

    RispondiElimina
  18. Sono morta dalle risate, ma sono risate di solidarietà perchè anche per me ci sono giornate di stratammmmm...
    Buon week end!
    Lilla

    RispondiElimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...