giovedì 24 novembre 2011

L'amica incinta e la crisi di un quarto di età

Pessima abitudine sarebbe l'iniziare a pubblicare disclaimer all'inizio o alla fine dei post. Sarebbe un po' come mettere le mani avanti per dire "fermi tutti: sto parlando di voi, ma non è come se stessi veramente parlando di voi!".
Quello che vorrei dire alla mia amica (che so che leggerà questo post perché li legge sempre), prima di iniziare a scrivere quello che mi passa per l'anticamera del cervello, è che la ammiro, che la abbraccio forte e che spero con tutto il cuore che tutto vada alla stragrande, perché se conosco qualcuno che ne sta passando e che ne ha passate tante da meritarsi una infinita gioia che duri per tutta la vita, quella è lei.

Il fatto è che la mia amica è incinta.
La mia amica.
La mia amica che ha circa la mia età.
La mia amica che, nonostante abbiamo molto scherzato sul fatto che se vivessimo sotto lo stesso tetto con tutta probabilità ne arriverebbe viva solo una alla fine della prima settimana, sento molto simile a me.
La mia amica aspetta un bambino ed io sono tanto, ma tanto contenta per lei.

Il fatto è che quando hai quindici/sedici anni tutte le tue amiche iniziano ad annunciarti di aver perso la verginità, e tu sotto sotto un po' ci rosichi. Soprattutto se sei una specie di "giovane tardona" che aspetterà ancora taaaanto prima di fare il grande passo.
Poi arrivi ai diciott'anni, prendi la patente ed inizia l'epoca degli incidenti. Sarà che vivevo in un paesino grande come uno sputo, nel quale la virilità si misurava in cavalli fiscali, ma dai diciotto ai venti è stato un autentico bollettino di guerra: non passava sabato che qualcuno non si spiaccicasse da qualche parte con l'auto. Tanto per dirvene una, c'era anche chi aveva iniziato a giocare a "nascondino" con le auto (immaginate un "tana libera tutti" contro un campanile con due Punto, una 306 ed un'Astra: sì, accadde veramente). In questo caso si rosica francamente meno.
Arrivando verso i venticinque inizia la fase delle relazioni serie, della quale tuttavia non ho mai sofferto, avendo proprio in quel periodo iniziato a cercar casa con Quello Giusto, alias FF. Forse ero io a far rosicare o forse dovrei solo tirarmela di meno.

La fase dei bambini non so se ce la faccio.
La fase della perdita della verginità è un conto (ti puoi sempre autoconvincere che forse ha ragione tua madre, perchè manco morta ti andrebbe di perdere la verginità con un motociclista stronzo e... oddio... maledettamente sexy), ma i bambini sono tutta un altro discorso. Non ti puoi convincere che i bambini siano qualcosa che non fa per te.
E poi c'è quella cosa che si chiama f_tt_to orologio biologico (un po' come avere impressa sul fondo - le chiappe- la data di scadenza: da consumarsi preferibilmente entro...) e che, per quanto tu possa essere una persona razionale e razionalizzare (appunto) che si tratta del retaggio di una società autarchica e semi-dittatoriale, sotto sotto ci pensi.
E poi c'è la questione che magari, quando eri una bimbaminkia, mentre le tue amichette limonavano nello squallore dei bagni del bowling, ci pensavi un pochino, al fatto che ti sarebbe piaciuto avere dei figli prima che questi ti chiedessero, in occasione del proprio quinto compleanno, come mai ti partano i denti sulla torta mente li aiuti a spegnere le candeline.

Questi sono pensieri irrazionali, che sotto sotto ti fregano.

Volendo essere razionali (invece), con calcolatrice alla mano, mi sale una depressione che...
Stando ai miei calcoli, che vi risparmio perchè già la mia socia ha subito la mia matematica della depressione ieri sera telefonicamente, anche ammettendo di iniziare la vita che vorrei domani mattina, un evento incintesco non sarebbe previsto prima dell'aprile del 2013.
Una vita.

Non me ne importa un fico secco della Nannini e degli pseudo-miracoli della medicina: tutti penseranno che io sia la zia dei miei figli. La via "vecchiotta".
E scusate se questa cosa mi fa pensare e mi deprime.
E scusate tanto se, come quando sei adolescente e solo ti azzardi ad avere qualche giorno di ritardo ti ritrovi magicamente circondata da una percentuale sconvolgente di donne incinte ad ogni angolo, così il mio Facebook pullula di bellissimi bambini appena nati.
E scusate se non sono una di quelle donne che, pur smaniando di mettere al rogo i maschilismi dell'età della pietra, non sogna una carriera con trasferte alle Bahamas e stipendi ad otto zeri.
E scusate se sogno torte di mele, l'ascolto di prime paroline, lavoretti di Natale, manine impiastricciate.
E scusate se vi dico chiaro e tondo che mi piacerebbe poter scegliere.
E scusate se questa cosa mi mette una certa dose di depressione addosso.

Vi prego, ditemi che non sono viziata. Ditemi per favore quanto io sia giovane e sconvolgentemente troppo sexy per...

La Redazione

19 commenti:

  1. Ma quanto sei tenerella socia?!?

    Comunque ho fatto una piccola ricerca per te ed ecco cosa ho trovato:
    "una ricerca dimostra che su 4200 donne hanno avuto il primo figlio tra i 26-30 anni il 34,43% e addirittura il 36,64% delle intervistate ha risposto tra i 31-36 anni. Le italiane, dunque, ritardano l'appuntamento con la prima gravidanza, "che non è più vissuta come un fatto naturale ma come una scelta consapevole su cui gravano una serie di fattori", non ultimi la sicurezza economica (18% dei casi) e la precarietà del lavoro (17%)."

    Tu non sei un'eccezione socia, sei la regola!
    Non è mica colpa tua se i tempi in cui viviamo sono questi...
    Io tempo fa guardavo i prezzi delle case e mi sono resa conto che ora come ora è impossibile questo passo per me, ragazza single!
    ..e non sono l'eccezione, sono la regola!
    Non siamo noi quelle sbagliate, sono i tempi sbagliati..però ci siamo dentro e allora che si fa?!? si butta nel cesso il calendario e viviamo la vita con quello che arriva..!

    RispondiElimina
  2. Ma il 2013 non è così lontano in fondo.

    =)

    E io credo che non esista età che tenga per fare figli. Un figlio si può programmare ma in piccolissima parte.
    Se lo vuoi, lo vuoi.

    Non c'è una via di mezzo.
    Se ti senti pronta a donare il tuo amore incondizionato alla tua nuova piccola creatura allora ci sei.


    Logico che i pensieri sul "come lo mantengo?" ci sono e devono esserci.
    Ma magari ce la si fa.
    Magari si trova una via.

    Nulla è impossibile tesoro mio.

    Fatti forza


    E PS: non sta a me ricordarti che di quello che fanno gli altri te ne deve fregare poco ;)


    un abbraccio forte!

    RispondiElimina
  3. Ah. Ah. Ah.
    Senti Redazione, non so quanti anni di preciso tu abbia ed anche volendo essendo io un Lord, magari Sith, ma sempre gentleman non te lo chiederò.
    Resto convinto che i figli si debba farli da giovani ed io l'ho fatto: sono diventato padre per la prima volta a 25 anni. La loro madre (perchè poi ci siamo ripetuti) però ne aveva 31 al primo colpo, 33 per pochi giorni al secondo ed addirittura 39 al terzo.
    Ok, il n°3 è stato il frutto di una notte d'amore senza precauzioni ma mica l'abbiamo buttato via.
    Questo per dirti che nonostante ogni vita sia differente... beh... il momento è come il Natale della pubblicità di qualche anno fa: quando arriva arriva.
    Se deciderete che sarà il momento... ok.
    Se sarà l'esito di una bella serata... idem.
    L'importante è che siate in 2 a considerare la possibilità di essere in 3.
    Lascia stare il mio caso particolare in cui mi trovo ad essere ragazzo-padre ad un'età in cui mi piacerebbe aspirare alla pensione, se capiterà gli vorrai bene con tutta l'anima e ne vorrai ancora di più al proprietario dell'altro 50% del patrimonio genetico.
    Come in tutto c'è un "però".
    Si tratta di volerlo.
    Non è obbligatorio.
    Se lo deciderai non ci sarà montagna che non scalerai, con o senza quell'altro.
    Scusa lo stile aulico stasera, magari sarà argomento per una prossima domanda T.O.T.
    Considera che col pancione il tacco 10 te lo scordi, troppo sbilanciata in avanti.
    Sappiti regolare.

    RispondiElimina
  4. Se hai un quarto di secolo hai praticamente la mia età e sei decisamente troppo giovane e troppo sexy per...!! Assolutamente!!!
    Scherzi a parte, credo sia del tutto naturale quello che provi, guai se non ci fosse questo istinto ... però mi piacerebbe ripeterti un grande insegnamento di mia madre: "quello che non succede in una vita può succedere in un attimo", quindi non pensarci troppo ;)

    RispondiElimina
  5. ma daiiii! il tempo ancora c'è e non sarai la vecchiotta o la "zia" dei tuoi figli, perchè ormai noi siamo la nuova generazione che resta gggggiovane dentro fino a 60 anni, considerando poi che per la pensione dobbiamo aspettare ancora di più. arriverà il momento giusto e anche tu posterai le tue foto dei figli appena nati (che poi a volte mi sembra che li facciano per postare foto, ma vabbè...)
    non scoraggiarti, sexy Redazione :D
    M.

    RispondiElimina
  6. stessi identici pensieri, solo che aprile 2013 è ancora troppo presto...

    RispondiElimina
  7. Sei troppo giovane e sconvolgentemente troppo sexy per...ma te l'hanno già detto? ;)
    Comunque, è normale pensarci..in fondo sei una donna, la maternità è un istinto innato e comunque pienamente concorde anche io vorrei diventare mamma prima di avere la dentiera.
    La voglia c'è, il futuro papà pure ..manca il lavoro stabile però!
    Goditi il quarto di secolo, per quanto mi riguarda è stato l'anno più bello della mia vita.
    E te lo dice una 27enne! ;)

    RispondiElimina
  8. Mia mamma ha avuto me a 37 anni. Quando lo dico tutti spalancano la bocca e mi guardano come un'aliena. Beh, io non ho mai sentito di avere una mamma vecchia. Lei per me ha dovuto lasciare l'attività nella quale aveva investito soldi, tempo e tanti studi, ma che non le avrebbe mai permesso di crescere un figlio. Ha tirato, tirato, finchè la voglia di diventare mamma non ha avuto il sopravvento. L'amore incondizionato e il suo saperci fare coi bambini non mi hanno mai fatto pesare la cosa e anche adesso io la vivo come una mamma giovane, andiamo spesso in giro o al cinema assieme e per me non è come essere con mia zia.
    Tutti l'hanno sempre criticata tanto, ma secondo me l'età che conta è quella che uno si sente dentro.

    RispondiElimina
  9. @Dani: ahahah la socia che va matyta per le statistiche! Non so se sapere di essere la regolami consoli. Tuttavia hai ragione, lo so che razionalmente è così. E' quella maledetta parte irrazionale e viziata che....

    @Fil: il 2013 è un'ipotesi del tutto ottimistica. Comunque concordo con te: le grandi cose non sono mai state compiute senza una buona dose di incoscienza!

    @Sì, sei stato aulico, ma va bene così e ti ringrazio molto per le tue parole. Veramente.
    E comunque il tacco dieci non me lo leva nessuno!

    @Kali: grazie :-) Il mio ego gongola :-)

    @M: se la nascita dei figli dovesse essere rapportata all'età pensionabile, allora la Nannini sarebbe una specie di adolescente rimasta incinta! Ahahah! Comunque grazie, veramente, per il supporto!

    @Bri: :-( Povera... Ti sono vicina!!!
    Sai dove trovarmi, lo sfogatoio è sempre aperto! E comunque aprile 2013 è un'ipotesi basata sul fatto che io vincessi a Win For Life o simili. Il che, inutile che te lo dica, non è ancora accaduto.

    @Artemisia: già, manca proprio quello. Che sia possibile?
    Intanto sì, mi godo questa fase. E speriamo bene!

    RispondiElimina
  10. mi sono accorta di avere una data di scadenza impressa a fuoco sulle ciapet quando la mia migliore amica mi ha annunciato la nascita di una bambina stupenda... mi sono depressa completamente quando il mio più grande amico saltellava davanti a me dicendo che stava per diventare padre. E io??? sto davvero per scadere, oppure sono ancora in tempo?? Tanti pensieri passano nella testolina di noi donne...i tuoi posso dire che sono anche i miei in questo momento.
    Un abbraccio :*

    RispondiElimina
  11. Aprile 2013 va bene anche per me, ma leggendoti da 31enne ho molta paura di sapere quanti anni hai. Sappi solo che se ne hai meno di 30 mi metto a piangere.

    RispondiElimina
  12. @Fadetoblack: io sono alla prima amica incinta. Ora so che non ci si fa la scorza dura...
    Data di scadenza? Mamma mia, non voglio nemmeno girarmi e guardare che cosa c'e' scritto sulle mie ciapet.
    Avendo un fratello di qualche anno maggiore, sapendo quanto e' stato bello crescere assieme e immaginando quanto sarebbe stato ancor piu' divertente essere in di piu' ed avere eta' piu' simili, ho sempre sognato una famiglia numerosa.Chissa'...

    @Ladybug: no, tranquilla, non ne ho meno di 30. Raggiungero' la tua eta' tra appena 4 mesi. Direi che siamo praticamente coetanee...

    RispondiElimina
  13. Mamma che brutto tasto che hai toccato...
    suonati i 31 qualche giorno fa anch'io comincio a deprimermi, soprattutto perchè mi chiedo: chissà se ne avrò mai....è un'ipotesi da non sottovalutare!
    Almeno tu ti sei portata avanti con fidanzato e casa! :( ahhahahaha
    In ogni caso non sembrerai mai la zia dei tuoi figli, sembri così una ragazzina che sarebbe strano vederti con un bimbo in braccio! ;)

    RispondiElimina
  14. Evento incintesco è favoloso...mah! io vado a fasi alterne...comunque le amiche incinte mi mettono in crisi: oh cacchio sto invecchiando!

    RispondiElimina
  15. @Cosmogirl: come sei gentile! Grazie per avermi dato della ragazzina! E guarda però che se io sembrerei una ragazzina, tu hai solo qualche mese in più rispetto a me! Quindi non deprimerti... :-)

    @Secondobinario: io preferisco pensare che sto diventando adulta (cosa che mi chiedevo se sarebbe mai successa).
    Anche tu in crisi per le amiche incinte? Caspita, io non pensavo, ma è stata una brutta botta... Devo ancora digerire appieno la questione...

    RispondiElimina
  16. se fate i lavoretti di Natale mi aiutate a preparare la corona d'Avvento? E non sarò di certo io a metterti fretta: con i miei tempi, puoi prendertene quanto vuoi... ;-)

    RispondiElimina
  17. Da tre, quattro anni a questa parte le mie amiche si sono prima sposate e poi sono diventate mamme, l'ultima nanetta è nata un mese fa da quella mia amica che mai e poi mai avrei immaginato sposata e con figli ed invece ne ha avuta una bellissima e sono contenta per Lei, ma il mio istinto materno è ancora in letargo per fortuna! anche perchè so che a 33 anni suonati sarà difficile che io possa averne un giorno uno, a meno che non vinca al superenalotto questa sera ^_^!!!
    E tu non sei viziata sei solo una Donna che sente il suo istinto venire fuori!
    smack

    RispondiElimina
  18. @Marco: ahahah!

    @Marianna: perchè dici che sarà possibile per te avere figli a 33 anni? A 33 anni non ti fanno ancora tutti gli esami obbligatori a cui sottopongono invece le mamme ufficialmente "datate", ovvero quelle che superano i 37 (povereeeee!!!!)!

    RispondiElimina
  19. @Marianna: intendevo dire IMpossibile, non "possibile"... Con "possibile" la risposta non ha senso... Sorry!

    RispondiElimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...