giovedì 29 dicembre 2011

Il vaccino

Scusatemi per il post ben poco natalizio, ma sto ascoltando la radio e non posso fare a meno di pensare a quella sfigoncia che, nuda sul divano, stava a guardare un tizio che, invece di saltarle addosso, faceva stelle di cartone pensando a Gloria.
Quella povera sfigata, perchè invece di starsene a prendere l'influenza, tutta nuda sul divano, non si è alzata per andare a mollargli una cinquina in pieno viso, al ritagliatore folle? Perchè non è andata a cercare qualcuno che apprezzasse il suo girare nuda per casa?
Perchè non ha mai alzato la testa per urlargli in faccia un "vaffangloria tu e le tue stelle di cartone del [@##°! Fossero stelline ninja, ce le avresti già conficcate dove dico io"?
Perchè ci siamo passate tutte: è la SFB, ovvero la Sindrome del Figo e Bastardo.

Figo e bastardo rules. Tutte ci innamoriamo del figo e bastardo.
Tra Dylan e Brandon l'80% delle adolescenti della mia generazione sbarellava per Dylan. Dylan aveva la macchina fichissima, una cicatrice sulla faccia, non dava spiegazioni a nessuno, faceva quello che gli pareva e piaceva. Brandon era pizzoso, con quel suo modo irritante da Mr Know-It-All e Non-Fare-Il-Bagno-Dopo-Pranzo-Sennò-Fai-Una-Sincope. Non per niente Brandon faceva il bagnino, mentre Dylan era un surfista (e scommetto che faceva surf subito dopo aver mangiato un cappone intero).
Il figo e bastardo attira perchè vorremmo essere come lui: belle, irriverenti, senza bisogno di giustificare quello che siamo e quello che facciamo.
Il figo e bastardo ci piace perchè è figo, ma anche perchè è bastardo e, sotto sotto, sentiamo di essere simili a lui, perchè, sempre sotto sotto, siamo delle bastarde con le ali tarpate.

Poi capita che in qualche modo ne accalappiamo uno.
Il FB (per brevità) non vorrà conoscere i nostri amici, schiferà come la peste bubbonica la nostra famiglia, arriverà agli appuntamenti quando [@##° gli parrà, non si ricorderà i nostri compleanni (al massimo dirà che sono tutte stupide convenzioni sociali), non ci passerà a prendere sotto casa manco una volta nella vita e piuttosto di assecondarci e farci da spalla in qualche iniziativa che non parta da lui medesimo si farà sparare nelle rotule. Il FB sarà triste, incazzato con la vita, la società, ipercritico nei confronti di tutto e di tutti, ed avrà immancabilmente un'opinione (negativa) su tutto.
Ma noi siamo innamorate da morire.

Il FB in effetti è bellissimo mentre fuma una sigaretta contrabbandata dalla Croazia con quell'aria alla Michael Madsen prima che invecchiasse. In quel momento noi lo guardiamo estasiate e pensiamo che Thelma deve essere stata proprio un'idiota a lasciare un esemplare del genere per andarsi a buttare nel canyon con quella spostata della sua amica Louise. Che Louise si buttasse da sola, se proprio voleva, visto che suo marito era fedifrago, cesso e pure un impiegato intriso di sfiga.
Il FB è così figo da stimolarci la creatività e farci inventare giustificazioni credibili a bizzeffe per il suo evidente disinteresse nei confronti del genere umano: sicuramente avrà avuto una scusa per non presentarsi all'appuntamento, lui è superiore a cene ed altre occasioni mondane, lui è troppo intellettuale per concedersi al vile popolo durante una pizza di compleanno. Ma soprattutto: noi siamo donne indipendenti, siamo delle bastarde che non devono chiedere il permesso a nessuno e pertanto siamo noi pure superiori a queste smancerie romantiche, retaggio di una stupida cultura patriarcale. Noi siamo donne che si sono fatte da sole e che schifano il maschio zerbino che compra fiori e passa sotto casa a prendere la fidanzata.

Fondamentalmente, quindi, il FB è un incompreso e noi siamo le uniche che lo capiamo (o che almeno ci proviamo, visto che comunque i nostri sforzi per stargli accanto vengono ripagati con indifferenza).
Il FB ha avuto una vita difficile, nessuno lo capisce. Anzi, la società bigotta lo mette al muro e lo addita come un antisociale: poverino!

Ah, come può mettere il paraocchi l'amore!
Amore che proviamo solo noi nei confronti del FB. Le mamme cercano di metterci in guardia, ma che ne possono capire, loro, che per corteggiamento intendono ancora ballare assieme il ballo del mattone...
Le amiche si dividono in due categorie: quelle che ci invidiano (poverette) e quelle che si guardano bene dal farci notare quanto il tipo sia solo un pessimo soggetto che nella migliore delle ipotesi non ci ama e nella peggiore non capisce un [@##° di come ci si comporti a questo mondo. Queste amiche non ce lo dicono perchè sanno che noi, imbambolate, non daremo loro ascolto, ma sotto sotto sopportano il soggetto le rare volte in cui le loro strade si incrociano e cercano di trattenere il disgusto.

Poi accade.
Non è che ci stufiamo di essere trattate peggio di uno zerbino, non è che ci ammattiamo ed iniziamo ad ascoltare i consigli altrui. Accade all'improvviso che vediamo il FB per quello che è: uno sfigato (altro che vita difficile!) che tratta male tutti gratuitamente, senza alcuna logica o giustificazione.
A questo punto ci chiediamo se sia davvero così che vogliamo vivere, appresso ad un incompreso che non ha alcuna intenzione di farsi comprendere e che per qualche strana ragione si sente in diritto di non considerare noi e nessun altro.
La nostra vita ci passa davanti come un film e ci vediamo là, in un bugigattolo, a cinquantanni, in compagnia di questo essere eppure sole come un cane, a tirare fuori stancamente una birra dal frigorifero ed a sederci su un divano a guardare i programmi che lui vuole guardare (perchè quelli che piacciono a noi non sono al suo livello, sono troppo popolani).
Il primo pensiero coerente che ci passa per l'anticamera del cervello è "col [@##°".

Come quando ci facciamo un vaccino, il FB perde ogni attrattiva e rimane un poveretto con cui non potremmo mai sprecare la nostra vita.
L'effetto del vaccino dura per sempre: iniziamo a rivalutare la coerenza di Brandon, la scelta di Thelma, e l'idea di stare con un bravo ragazzo che ci faccia sentire importanti e ci permetta di amarlo non ci pare poi così brutta.
Mai più ci faremo infinocchiare da un FB. Anzi, iniziamo a fiutarli, i FB, quando se ne aggira qualcuno nei paraggi e li evitiamo accuratamente.
Quando una nostra amica si impantana con uno di loro ci capita di sentirne il puzzo ad isolati di distanza e preghiamo con tutte le nostre forze tutti i santi del paradiso perchè anche la nostra amica venga vaccinata prima di rovinarsi la vita.

Caro FB, per dirla alla Nick Hornby, se proprio volevi ferirci, dovevi arrivare prima.

Ecco, questo è l'augurio per l'anno nuovo che rivolgo a tutte le ragazze del pianeta che in questo momento stanno con un FB: vi auguro che stanotte passi per la vostra cameretta la fatina dei dentini con una grande siringa magica e vi vaccini per bene.
Vi auguro che un giorno, vedendo una foto del FB accanto a voi, possiate pensate "oggesù, ma davvero io sono stata con questo?".
Vi auguro che iniziate a volervi più bene, a pensare di valere di più delle paranoie di uno sfigato che sotto sotto ci gode ad essere un emarginato per potersi permettere di trattarvi male.
Vi auguro che domattina vi alziate dal letto dicendo a gran voce "col [@##°"!

La Redazione

20 commenti:

  1. Troppo bello questo post! Complimenti, hai dato voce ai pensieri di tutte quelle che prima o poi si sono fatte fregare da un FB! A me ci sono voluti anni per capirle queste cose... e il brutto è che il "mio" di FB, non era manco figo! Era "un tipo"... ma come si fa!

    RispondiElimina
  2. Grazie Fiona. Il mio era molto F e, come te, ci ho messo anni. Così come ci ho messo anni a superare la cosa.
    Col senno di poi me lo chiedo anche io come si faccia e non riesco davvero a trovare una risposta!
    Grazie ancora e a presto

    RispondiElimina
  3. Bellissimo questo post...io però già da ragazzina ero una voce fuori dal coro...amavo alla follia Brandon e il bulletto di Dylan, ubriacone e pure drogato, mi stava pure antipatico...forse che il vaccino io l'avevo già fatto????...eh sì, sono avanti con i tempi io...

    RispondiElimina
  4. Che ragazza fortunata che eri, cara Mammola!
    Potresti avere qualche gene da brevettare, per una cura contro i FB da fare alle bambine piccole assieme al vaccino contro la rosolia. Non sarebbe bellissimo?

    RispondiElimina
  5. Sarebbe bellissimo sì...anche se magari avessi delle belle bambine da far vaccinare e invece sto crescendo due maschietti che spero tanto non diventino FB, per la F già ci siamo (è il mio cuore di mamma che parla ovviamente!!) ma per il B, spero che li preservi...Ribacio

    RispondiElimina
  6. a parte che adoro i tacchi 10.....vorrei dirti che noi neglette e e adoratrici dei FB...possiamo imparare a difenderci...io ho 47 anni e da dieci mi 'tengo' un FB come amante...lo curo lo coltivo lo faccio sentire tanto tanto figo e tanto bastardo...mi fà un pò pena. Lui mi serve ad evitare che mai un FB finisca come mio uomo o peggio come MARITO! mi sazio della sua bastardità e vivo serena! un bacio a tutte @alemecarolo

    RispondiElimina
  7. favolosoooo se c'è il vaccino lo faccio alla mia bimba così non sprecherà troppo tempo a correre dietri a troppi FB!!!

    RispondiElimina
  8. @Mammola: non potranno mai diventare B, con una mamma come te :-)

    @Anonima: tu sei consapevolissima di quello che fai e questo va benissimo! Purtroppo ci sono quelle che non ne sono consapevoli... Magari fosse una scelta per tutte!
    Benvenuta e lunga vita al tacco dieci! :-)

    @Gioix: se trovo il vaccino in giro te lo faccio sapere. Dobbiamo trovare il modo per carpire a Mammola il suo segreto!

    RispondiElimina
  9. Avessi scoperto prima il vaccino o fossi stata avvisata mi sarei risparmiata più di un anno dietro al "mio" FB! Fortunatamente ora ne sono uscita e mi dico davvero grazie! :)

    RispondiElimina
  10. In fondo una volta prendi il FB poi (forse) ti immunizzi...spero che per me almeno sia andata così!!!

    RispondiElimina
  11. Ma nemmeno io ho mai trovato dei FB....io mi limito al B di solito, l'F è relativo! ... Socia posso dirti una cosa?!? La tua pupazzetta mutaforma non è mai stata così Wacca come in questo post :)

    RispondiElimina
  12. ahahah troppo tardi mia cugina ne avrebbe avuto bisogno 9 anni fa quando ha conosciuto quel FB che l'ha lasciata questo 23 dicembre a ridosso del matrimonio!!!
    tanti auguri redazione !!!

    RispondiElimina
  13. Sono pienamente d'accordo con te, purtroppo un FB capita a tutte, secondo me è un passaggio della vita che poi ci insegna a riconoscere quali sono gli uomini che veramente meritano.
    @Mammola: beata te, io ero persa per Dylan! ;-)

    RispondiElimina
  14. Ehm... Ma chi sono la nuda sul divano e il ritagliatore folle? XD

    RispondiElimina
  15. @Claudia: quando ne esci in effetti e' un momento decisamente felice... Ti senti solo in quel momento veramente te stessa e veramente bastarda!

    @Secondobinario: vai tranquilla, se sei stata vaccinata ora ne sei immune! Anzi, sei diventata un FB detector a vantaggio di tutte le tue amiche!

    @Dani: questa e' anche l'immagine piu' casta che sono riuscita a trovare... Pensa a cosa mi si e' parato davanti quando ho provato a ricercare immagini di "infermiere fashion"... Comunque concordo con te, siamo al limite del cattivo gusto...

    @Marianna: mi dispiace veramente tanto per tua cugina. Il suo ex si merita veramente il tuitolo di GB, ovvero di Gran Bastardo... So che e' una magra consolazione, ma tua cugina e' stata vaccinata e stai certa che non le ricapiutera' di trovare un altro soggetto del genere.

    @Iaiakasa: purtroppo si, gli uomini che meritano rimangono nell'o,mbra dei FB finche' non capiamo che cosa vogliamo davvero...Purtroppo per loro e' una fase della nostra vita che dobbiamo passare, un po' come la loro fase in cui guardano solo le modelle e le altre fanno schifo.

    @Marco: hai presente la canzone di Umberto Tozzi "Gloria"? Ad un certo punto dice "per me che senza Gloria, con te nuda sul divano, faccio stelle di cartione pensando a Gloria". Rimanticissimo nei confronti di Gloria, che secondo me era un po' zoccola, ma poveretta quella che se ne stava nuda sul divano mentre lui pensava a un'altra...

    RispondiElimina
  16. hai reso perfettamente l'idea ...apriamo gli occhi, via le fette di salame scambiate per amore ...ma visto che almeno una volta nella vita capita ...l'importante è caderci quella volta e poi mai più...
    Allora Buon 2012 senza stro..i e str..ze tra i piedi!

    RispondiElimina
  17. ahahahha sei grande, come sempre!
    Ti auguro uno stupendo 2012 e che possano avverarsi tutti i tuoi sogni :)

    RispondiElimina
  18. Anche io come Mammola sono sempre stata "anti FB"... A me è sempre piaciuto il bravo ragazzo stabile su cui si può sempre contare... Prima le mie amiche dicevano "che palle", ora dopo averci sbattuto la testa più volte mi danno ragione!!!

    RispondiElimina
  19. Sante parole cara mia! Inventassero davvero il vaccino risparmieremmo parecchio tempo, ormai in giro si trovano sempre più esemplari simili, fortuna che sono ormai vaccinata, ma non augurerei un elemento simile alla mia peggior nemica.

    RispondiElimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...