sabato 2 febbraio 2013

Gli uomini preferiscono le z*****e?



Ieri sera sono stata a cena con la Princess.
Non siamo andate in qualche esclusivo country club, ma in una pizzeria dove gira voce che la pizza sia buonissima. In effetti la pizzeria meritava (tutti, ma proprio TUTTI ci hanno salutate all'ingresso) e la pizza era buonissima.
Insomma, sarebbe stata una tranquilla serata tra amiche, a festeggiare un nuovo uomo e un nuovo lavoro (a quale delle due si abbinerà ciascuno di questi elementi?), innaffiando il tutto con tanto, tanto, schifosamente tanto gossip, se nel tavolo di fianco al nostro non fossero arrivate altre due ragazze.
Da un lato avevamo quindi il sosia di Kledi, dall'altro Manny e Fanta.

Manny l'ho chiamata così perchè è il nome del mammut di Madagascar e non voglio aggiungere altro.
Indossava un microscopico abito blu elettrico, praticamente inguinale e scollatissimo. Scommetto che la Scottex produce fazzoletti più grandi. Almeno indossava un paio di leggins.
Fanta invece l'ho soprannominata così per l'innaturale colore arancione della faccia.
Anche per lei leggins e strascollatura.
Le due amiche erano chiaramente truccate fino allo spasimo e bardate come se avessero avuto una soffiata su una possibile presenza del principe William in quella pizzeria.
Le scarpe erano però il pezzo forte, e ve le devo proprio mostrare (grazie all'indiscrezione della Princess che proprio non ce l'ha fatta e le ha fotografate).


La pizza era effettivamente buonissima e noi avevamo decisamente altro di cui parlare che non le scarpe delle nostre vicine di tavolo.
Poi però non ho potuto fare a meno di notare che il maitre era installato attorno al tavolo di Manny e Fanta. Ma proprio installato. Insomma, i tavoli erano decisamente tanti eppure lui se ne stava là, a ridere e scherzare con quelle ragazze che avranno avuto più o meno la metà dei suoi anni, altro che Ruby!
"E vabbè, è il suo lavoro intrattenere la gente", pensavo.

Poi ci si è messo anche il cuoco. E' uscito dalla cucina e si è piazzato accanto al tavolo di quelle due a chiedere com'era la carne e dicendo che avrebbe fatto provare loro qualcosa di veramente speciale.
L'attenzione degli uomini del locale era focalizzata su di loro. E non erano ragazze particolarmente belle, solo ragazze particolarmente svestite e un po' volgarotte.

Se fossi stata una di loro ed avessi semplicemente voluto trascorrere una serata con la mia amica, sarei stata quasi contrariata da tutte quelle chiacchiere di camerieri, maitre con una "s" imbarazzante e cuoco che curava più la mia scollatura che non  la cottura della mia tagliata. Ma loro no: a loro piaceva. Sembrava quasi che fossero nel locale appositamente per farsi intrattenere, dal momento che quando non c'era un uomo adorante a far loro mille moine, Manny e Fanta stavano attaccate all'iphone. Ciascuna al suo.
Si potrebbe pensare che la Princess ed io fossimo semplicemente gelose, ma vi assicuro che non è così. Il fatto è che per avere un sorbetto noi due abbiamo quasi dovuto lanciare un razzo da segnalazione.

Questo mi insegna che davvero gli uomini preferiscono le z*****e?

Da come il parcheggiatore ha ammiccato alla Princess ed io quando siamo uscite (un po' più alla Princess che a me, però), ho avuto una folgorazione come Paolo sulla via di Damasco: gli uomini non preferiscono affatto le z*****e.
Gli uomini sono come noi. Noi ci divertiamo con i bellocci palestrati in spiaggia e loro lo fanno con le z*****e, le ragazzette mezze svestite che escono solo per accalappiare.
Già, deve essere così. Gli uomini con le z*****e ci si divertono perchè sono buffe, ma soprattutto facili come un cubo di Rubik con le facce tutte uguali, sul lungo periodo non piacciono a nessuno.

La Redazione

16 commenti:

  1. Per quel che posso dire io... no.
    Personalmente cerco una donna che stimoli, cuore, cervello e zone pelviche.
    Merce rara, lo so.
    Però a qualcuno fare il galletto piace ed in effetti può essere un passatempo.
    Credo che comunque tutto sia legato alla legge della domanda e dell'offerta.

    RispondiElimina
  2. No, in effetti gli uomini non le preferiscono. Magari ci giocano, ma non sono quello che vogliono.
    Grazie per avermelo confermato!

    RispondiElimina
  3. è come cantano i due di picche "ogni giorno farsi una ragazza facile non ha reso mai un uomo meno fragile"
    personalmente alle z... preferisco le donne ;-)

    RispondiElimina
  4. Grazie Charlie!!!! Grazie anche a te per aver confermato che gli uomini non le preferiscono :-)

    RispondiElimina
  5. Subito ho pensato: "noooo, la socia ha nominato un personaggio dei cartoni animati...ha un po' di cultura!" e invece niente....Manny è il mammut dell'Era glaciale mica di Madagascar... :D

    RispondiElimina
  6. che brutto però indicarle come z.....!sicuramente di cattivissimo gusto nel vestire, sicuramente insicure perchè sono il classico esempio di donna che si sente realizzata solo se ha l'apprezzamento degli uomini e lo cerca per la via più semplice e cioè l'apparire (così sono brave tutte, ma vorrei vederle a sostenere una conversazione su argomenti diversi dal gossip), ma etichettarle come poco di buono non lo trovo carino. sono comunque d'accordo con te, guardano sicuramente la ragazza molto appariscente (anche se non bellissima), ma alla fine ciò che colpisce davvero é la testa e questo vale un po' per tutti.

    RispondiElimina
  7. @LaSocia: eh, sai che io sono praticamente ana,fabeta quando si parla di cartoni animati... Puahahah! E pensa che ho perfino googlato per cercare quel nome!

    @Amarillys: z*****e rende l'idea. Non so chi fossero quelle ragazze e forse hai ragione, il termine è duro. Volevo solo rendere l'idea di quel genere di ragazza, che pensa che l'ammirazione superficiale di un uomo sia ciò che conta e che cerca di mettere in mostra quello che pensa di avere (magarti ha invece molto di più!) per ottenere effetti immediati.
    Ciò che avevano di sicuro quelle ragazze era, oltre al cattivo gusto, era la voglia di essere al centro dell'attenzione. Ci scommetto che erano uscite apposta per questo.
    Si tratta sicuramente, come suggerisci tu, di ragazze insicure. Io scuoto la testa e penso che si stiano perdendo molto, accontentandosi di questo genere di attenzioni.

    RispondiElimina
  8. è proprio questo il punto...
    le ragazze svestite e facili e zo*****tte piacciono per divertirsi...
    secondo me nella mente di un uomo passa solo "questa me la porto a letto"... non passerà mai l'idea di "con questa ci costruisco qualcosa"...

    RispondiElimina
  9. E' così anche secondo me. E personalmente di uomini che pensino "questa me la porto a letto" non so che farmene. Dovrebbe essere così anche per le altre, ma evidentemente...

    RispondiElimina
  10. però abbi il coraggio di chiamarle col proprio nome... dare della troia a una donna ma con gli asterischi esattamente a cosa dovrebbe portare?
    politically correct quando hai scritto ormai quest'offesa vecchia come il mondo?
    Invece uomini che vanno con chiunque come li chiami?

    Che brutta cosa il giudizio così, che brutta cosa.

    RispondiElimina
  11. Ciao Misato, gli asterischi stanno semplicemente a significare che questo è un blog pubblico e non mi pare il caso, come invece hai fatto tu, di essere tanto esplicita. Cioè, noi adulti abbiamo capito tutti di che cosa si stava parlando, perchè l'intento non era certo quello di tirarmi indietro, solo che devo pensare che le età e le sensibilità a cui si può accedere a queste pagine sono diverse.
    E comunque sì, è un'offesa vecchia come il mondo, ma sono sicura che in alcuni casi sia anche verissima. Come ci sono uomini che vanno con tutte, ci sono donne che vanno con tutti o almeno che danno l'impressione di andare con tutti. Si tratta di giudizio, che non penso affatto sia una brutta cosa. Tu stessa hai giudicato me. Non me la sono presa, ci mancherebbe, hai esercitato un tuo diritto e una tua libertà.

    RispondiElimina
  12. Il fatto che qualcosa in alcuni casi sia verissimo non la rende vera in assoluto.
    A parte ciò... ti sanguinano meno gli occhi se ti scrivo: "ma vai a c******e"?
    Ma lol, quindi se ti mettono gli asterischi non ti senti offesa e giudicata?
    Lo trovo di un'ipocrisia infinita, non è che censurando un termine si capisca meno, anzi quegli asterischi dicono: "guardate qui sto usando un termine e gli dò molta più rilevanza così!"

    Tipo colui che non deve essere nominato XDDDD

    RispondiElimina
  13. Scusa, ma penso proprio che tu non abbia capito nè il post, nè la risposta al tuo commento.

    RispondiElimina
  14. mmmm...però se chi può accedere al tuo blog ha un'età 'sensibile'...non è che leggendo questo post non capisce il concetto...si fa già una sua idea. allora non scriverlo del tutto.

    cioè se tu descrivessi una scena di sesso usando asterischi al posto di parole forti non capirebbe comunque qualcosa?

    RispondiElimina
  15. Magari non va in giro ripetendolo come se fosse un complimento o una parola normale, tutto qui.

    RispondiElimina
  16. Io pero' non ho capito perche' andare con tutti (se ci va, se non la si sente come una costrizione sociale ad essere "di piu'") sia una colpa morale, tale da attirare offese (tu stessa dici: "e' un'offesa vecchia come il mondo, alcune se la meritano"). Ancora piu' assurdo fare supposizioni sulla base di un paio di scarpe. Detto da una che le sue avventure le conta sulle dita di una mano, eh. E' che proprio non capisco la dicotomia zoccole/donne con cui accasarsi, la stessa persona puo' essere entrambe le cose in momenti diversi o anche nello stesso momento, che ne sai.

    Flora

    RispondiElimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...