sabato 26 ottobre 2013

Tale madre, tale ansia

- Ciao Redaz.
- Ciao mamma, come stai?
- Bene, bene. Ma ti chiamo per chiederti... quando tre settimane fa sei venuta in montagna con gli amici, qualcuno ha dimenticato qui un paio di pantaloni?
- Provo a chiedere. Che pantaloni sono?
- Un paio di jeans di un uomo alto marca Benetton.
- Chiedo e ti faccio sapere. Grazie!
Click.

Tre settimane fa chiesi in prestito ai miei il loro appartamento in montagna per trascorrerci un weekend con gli amici. In tutto sei persone, tre coppie.
Dopo la telefonata con mia madre mando un sms a Fidanzata 1: "ciao, per caso avete dimenticato in montagna un paio di jeans marca Benetton?". E attendo risposta.
Mezz'ora dopo...
- Ciao, hai saputo niente di quei pantaloni?
- Sto chiedendo.
- Nel frattempo io ho chiesto a tuo fratello se siano suoi, ma niente. Così sono stata da quelli del piano di sopra e sai cosa mi hanno detto? Che una volta sono venuti in montagna e hanno trovato dei piatti sporchi nel lavello. Sai cosa vuol dire?
- Che li avevano dimenticati?
- Non avevano dimenticato un tubo! Vuol dire che qualcuno era entrato in casa loro!
- Ah.
- Quindi se i pantaloni non sono dei tuoi amici vuol dire che qualcuno è entrato anche in casa nostra.
- Mamma, non saltiamo a conclusioni affrettate: mi accerto se sono dei miei amici.
Riaggancio e in quel momento arriva l'sms di risposta da Fidanzata 1: "mai avuti jeans Benetton".
Fantastico.
Mando un sms a Fidanzata 2: "scusa, avete per caso dimenticato in montagna un paio di jeans Benetton da uomo?".
Mezz'ora dopo...
- Hai capito se quei jeans siano di qualche tuo amico?
- Ci sto lavorando, mamma.
- Beh, intanto papà e io siamo andati alla ferramenta e abbiamo cambiato la serratura.
- Non ti sembra di esagerare?
- E' una semplice precauzione, mi pare normale essere prudenti. Non voglio andare a letto sapendo che qualcuno potrebbe entrare in casa mentre dormo.
- Mamma, sono le tre del pomeriggio!
Riaggancio e sospiro.
Mezz'ora dopo...
- Novità?
- Nessuna, mamma.
- Beh, intanto papà e io siamo stati ai carabinieri.
- Che cosa è successo? State bene?
- Stiamo benissimo, ci siamo stati solo per far presente questa storia dei piatti nel lavello e dei jeans che non sono di nessuno. Volevamo un semplice consiglio.
- E che cosa diavolo ti hanno consigliato di fare?
- Mi hanno detto, nel caso fossi certa che qualcuno è entrato in casa, di sporgere denuncia.
- Certo, però bisogna prima essere sicuri che quei jeans non siano di nessuno. Solo che... non ti pare strano che qualcuno entri in casa, si spogli e poi esca in mutande?
- C'è tanta gente strada in giro...
Come darle torto.
Solo che ho proprio l'impressione che la faccenda stia prendendo una pessima piega. Faccio quindi pressione su Fidanzata 2 per avere una risposta ed eccola arrivare: "ciao! Sì, sono nostri i jeans! Pensavamo di averli buttati per sbaglio, grazie!".
Prendo il telefono e chiamo mia madre.
- Mamma, sono venuti fuori i proprietari dei jeans: tutto a posto. Nessuno verrà in camera mentre dormi.
- Oh.
- Mamma, che c'è? Non sei contenta?
- Beh, ecco...
- Non avrai sporto davvero dennuncia, vero? Non lo hai fatto, vero???
- ...
- Mamma!
Prima di pensare che mia madre sia fuori di testa penso che forse avrei fatto esattamente quello che ha fatto lei, per quanto folle.
Adesso ho la certezza di non essere stata adottata. Adesso so che l'ansia è un tratto genetico.

La Redazione

5 commenti:

  1. Ahahahah!!!! :-D Siete una famiglia fantastica!!!!!

    RispondiElimina
  2. @Ciccola e Silvia: grazie :-)
    A volte è una tragedia gestirci tutti assieme, ma lo penso anch'io!

    @Desi: :-)

    @Moky: eh, succede...

    RispondiElimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...