giovedì 16 gennaio 2014

Crisi di mezza età

- Ciao, come va?
- 'Nsomma...
- Che succede?
- Sai, ho conosciuto uno su facebook. Cioè, è stato lui a chiedermi l'amicizia, anche se (ho controllato) non abbiamo nessun amico in comune.
- E tu hai accettato la richiesta di amicizia di una persona che non sapevi chi fosse e che non aveva nessun amico in comune con te?
- Certo, perchè non avrei dovuto?
- I tuoi non ti hanno mai detto che non si deve dare confidenza agli sconosciuti? In ogni caso perchè non va tanto bene?
- Perchè, sai com'è, da cosa nasce cosa...
- No, non so com'è.
- Daaai! Non hai mai conosciuto uno su facebook?!?!?
- No...
- Come "no"?
- Sai, forse è perchè nel profilo ho indicato che sono impegnata con FF. E' il genere di cose che scoraggia un uomo.
- Vabbè, lasciamo perdere, che te sei vecchia dentro. Insomma, ci siamo scambiati i numeri di telefono e abbiamo iniziato a scriverci su whatsapp.
- Ok...
- Insomma, abbiamo tante cose in comune. E poi... lui ha una situazione particolare.
- In che senso?
- Nel senso che ha un pessimo rapporto con una con cui sta uscendo, ma siccome è innamorato soffre. Dovresti leggere quello che mi scrive: troveresti materiale per il tuo prossimo libro. Vuoi che ti racconti?
- Nono, non occorre... Sono fatti suoi. In ogni caso ognuno ha le sue, no? Ma tu cosa c'entri?
- Siamo diventati amici.
- Amici di whatsapp?
- Che c'è di male? Lei è molto gelosa e non lo lascia uscire, anche se abbiamo messo subito in chiaro che non stiamo cercando una relazione. Quindi non c'è niente di male.
- Ah, beh, se lo avete messo in chiaro e lui ti sta solo confidando la sua vita come non farebbe con la donna della sua vita, allora non c'è proprio niente sotto.
- Sei ironica?
- Chi, io?
- In ogni caso quella è proprio una strega e lui ci sta malissimo. Poi è una settimana che non mi scrive.
- E perchè mai?
- Perchè lei ha letto un messaggio che gli avevo mandato su whatsapp, un messaggio innocente (giuro!), ha pensato chissà cosa e mi ha fatto una scenata.
- Cioè?!?
- Gli avevo solo scritto qualcosa tipo "buonanotte stellina mia" o roba del genere.
- Cosa?!?!?
- Lei mi ha scritto dal suo telefono che lo devo lasciare stare. Ti rendi conto? Io devo lasciarlo stare! Siamo solo amici! Non si può neanche più essere amici? Ci confidiamo, ci parliamo come lui con lei evidentemente non riesce a fare. E insomma, mi manca.
- Da quanto vi conoscete?
- Due settimane.

La conversazione sarebbe si per sè anche tutto sommato normale, se non fosse avvenuta con un'amica cinquantacinquenne, un figlio grande, un mutuo da pagare da sola e tutto il resto.
Ma solo io ho amici di mezza età che conoscono gente su facebook e si fanno le storie che neanche le beliebers?
Sono solo io ad avere l'impressione che ci sia a piede libero mezza generazione che, dopo essersi garantita un posto fisso, una pensione, una casa di proprietà, adesso si annoia al punto da comportarsi come un'orda di tredicenni?

La Redazione

3 commenti:

  1. Noo non sei la sola... anche io ne conosco .. forse come dicono è la crisi di mezza età?
    Ma speriamo che non mi succeda per non cadere nel ridicolo .. ma mai dire mai.

    RispondiElimina
  2. Ah Redaz, quanto hai ragione... su tutto, in particolare sull'ultima frase. Anche se... anche se, devo confidarti, che io ho amiche coetanee che (pure senza avere figli a carico, ecc.) si ficcano esattamente nelle stesse situazioni (magari con uomini sposati e più vecchi). Che diavolo sta succedendo a tutti? Ma il buon senso, un pò di vecchia e sana moralità, un pò di intelligenza, no? Ormai credo che tutto questo sia merce rara... e così stiamo diventando una società sempre, sempre più squallida. Non trovo altre parole per definirla.

    RispondiElimina
  3. @Strega dei gatti: spero anch'io di non essere così. Ma chi lo sa? Magari un giorno leggerò questo post e penserò "miii, che bacchettona che ero!". Quel giorno spero in ogni caso che sia mooolto lontano.

    @Silvia: credo che non sia questione di moralità, quanto di crescita. Gente che non è mai cresciuta. Gente che non ha evidentemente pensieri più seri e impegnativi di questo.
    Che poi, se ci penso bene, mi viene pure da pensare "beati loro".

    RispondiElimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...