giovedì 15 maggio 2014

Non è una moda per uomini

La primavera/estate 2014 non è una stagione per uomini, è ufficiale.
Forse gli uomini come categoria hanno fatto qualcosa agli stilisti, forse si sono macchiati di crimini contro la moda, altrimenti non saprei proprio come spiegare l'ondata di cattiveria che il mondo del fashion sta riservando loro.
Come altrimenti giustificare un'invenzione come i "meggins"?


Un po' riprendono la calzamaglia di Azzurro, il principe sfigoncio e cafocello di Shrek, un po' sono solamente brutti e basta: i meggins non sono altro che i leggins da uomo.
Forse chi li ha inventati non aveva considerato che gli uomini e le donne non sono uguali, basti pensare al fatto che gli uomini sono dotati di un "marsupio" naturale che è da esibizionisti (e credo perfino illegale) mostrare lasciando così poco spazio all'immaginazione.
O forse, appunto, si tratta più semplicemente di una vendetta della moda nei confronti di un sesso che l'ha sempre seguita segretamente, dietro una facciata di critiche.

Se i meggins fossero l'unica discutibile novità di questa stagione riservata agli uomini potrebbe anche passare, ma che dire se ai meggins si somma quello che ho volgarmente ribattezzato "costume monochiappa"?
Si tratta di un sacchettino allungato al quale è attaccato un anello che... vabbè, se ve lo mostro risparmiamo tempo.


Anche l'uomo quindi si appresta ad affollare le spiagge di questa già calda estate 2014 sempre più nudo.
Il costume è in vendita già da settimane su Ebay con il nome di Mens Brief Bikini, o G-String Thong, all'imperdibile prezzo di € 2.34 ed è disponibile in 5 colori diversi.
Per chi se lo stesse chiedendo, dopo una intensa discussione tra amici siamo giunti alla conclusione che il costume, dal momento che si tratta di una semplice fascia, sia indossabile su entrambe le chiappe alternativamente, così da permettere una abbronzatura omogenea.

Potrei avanzare una teoria del complotto femminista per denigrare il maschio, ma mi piace pensare che l'esplosione di cattivo gusto della moda maschile per questa stagione sia frutto di pura casualità, esattamente come i tornado o i terremoti.
Resta il fatto che, se fossi uomo sceglierei di essere decisamente fuori moda per tutta questa stagione.
Dal momento che sono donna, tuttavia, non mi resta che ringraziare chi ha creato suddetti capi di abbigliamento e pregustare le sonore risate che farò sulla spiaggia.

La Redazione

7 commenti:

  1. Se questa notte faccio gli incubi è colpa tua.. :)

    RispondiElimina
  2. Oddio che ORRORE!!! Il costume monochiappa è INGUARDABILE. Ma anche i meggins non sono da meno. Sono sempre più convinta che il mondo della moda crei cose importabili (anche da donne)... ma come fanno a guadagnare così tanti soldi per simili obbrobri?

    RispondiElimina
  3. Quando ero bambino, tutti gli uomini portavano gli slip.
    Quando divenni adolescente, gli slip divennero da sfigati.
    Poi imperversarono i boxer aderenti.
    Poi tornarono gli slip.
    Trecento anni fa gli uomini portavano i leggings...
    :-D

    RispondiElimina
  4. @Dani: hai fatto gli incubi alla fine :D

    @Silvia: sì, orrore allo stato puro ma esistono e qualcuno se li comprerà pure!

    @Marco: come a dire che ciclicamente ci rimbambiamo?

    RispondiElimina
  5. che poi il costumino propinato l'avevano proposto anche in versione femminile....pareva una specie di assorbente (belle immagini che faccio venire in mente, eh?!?? ;) )!

    RispondiElimina
  6. @Kanachan: sì, l'immagine è pessima, ma davvero qualcuno aveva avuto l'illuminazione per un "costume" del genere da donna? :D

    RispondiElimina
  7. Non so se sia peggio inventarli o comprarli... ;-)

    RispondiElimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...