sabato 13 settembre 2014

L'uomo pigna

Un ex collega, per indicare una persona particolarmente piacevole con cui trascorrere il tempo, la definiva "piacevole come sedersi in asse su di una pigna".
Ecco, purtroppo il mondo è pieno di persone così. E lo dico in serenità, non in un mio momento personale di odio verso il mondo.
Inspiegabilmente ci sono donne che trascorrono anni della propria vita accanto di uomini così.

Location: spiaggia dell'innamorata (nome tra l'altro romanticissimo), Isola d'Elba.
Lui e lei sono arrivati carichi di borse. Lei in pareo, lui equipaggiato come se avesse dovuto fare trekking: pantaloni lunghi multitasche, gilet, cappello, scarponcini e calzettoni.
Lei ha steso il telo mare e lui ha appoggiato a terra un'attrezzatura imbarazzante. Ha iniziato a spogliarsi senza dire una parola e si è infilato in una muta integrale, con tanto di cappuccio, ha afferrato maschera, boccaglio, pinne, boa (gigante), corda, pesi, retina e si è avviato verso il mare.
I due non si sono scambiati una sola parola e lui è sparito rapidamente dalla vista verso il mare.

Io nel frattempo ho letto, mi sono abbronzata, me ne sono stata spaparanzata al sole come una diva con i miei nuovi occhiali da sole regalati da Firmoo giusto in tempo per la partenza e l'intera mattinata è trascorsa pacifica.
Poi lui è tornato, dopo circa quattro ore.
Quattro ore in cui l'aveva lasciata completamente da sola, ma questo sarebbe stato il meno da sopportare.

Mentre si toglieva la muta ha iniziato a lamentarsi praticamente di tutto.
- Hai visto il mio asciugamano?
- E' lì (risponde lei con aria stanca).
- No, dicevo quello piccolo, per asciugarmi.
- Non lo so, hai guardato nella borsa?
- Non c'è.
- Allora sarà rimasto a casa.
- L'hai dimenticato di nuovo!
- Ah ah...
- Ma dove hai la testa? Dimentichi sempre tutto!
- Ah ah...
- E adesso come mi asciugo? Certo, le cose tue le ricordi tutte perfettamente, ma le cose mie? Non te ne importa niente. Avresti potuto dimenticare sotto il sole perfino il mio telefono e non te ne sarebbe importato niente. A te importa solo prendere il sole e non fare un [@##°, non ti interessa altro. Le cose mie? Come se non esistessero. Tanto varrebbe che le buttassi via direttamente...
E bla, bla, bla...
Non sto scherzando: quel paranoico ossessivo sarà andato avanti almeno quindici minuti con questo monologo su quanto la sua compagna fosse assolutamente inadeguata e di come, su di una bellissima spiaggia ad agosto, le importasse "solo" di prendere il sole.
Vi giuro, questo continuo lamentio nelle orecchie mi stava davvero urtando il sistema nervoso. A me, che non c'entravo neppure niente.
Mi sono alzata con l'intenzione di far spostare FF e amici verso una zona più tranquilla quando la conversazione è stata dirottata verso altri argomenti.
- Ce ne andiamo?
- No, restiamo ancora un po', mi va di prendere il sole.
- Certo, perchè non sei tu quella coperta di sale senza nemmeno un asciugamano. Sai che ti dico? Ce ne andiamo a casa così faccio una doccia.
Inspiegabilmente, invece di rispndergli "per me, oltre che a casa, puoi anche andare a [@g@r€", lei si è alzata, ha raccolto l'asciugamano e lo ha seguito verso il parcheggio.
Ma chi glielo fa fare a certe donne di tenersi certi uomini?

La Redazione

2 commenti:

  1. Io avrei preso l'asciugamano e gliel'avrei fatto ingoiare per zittirlo.
    è che certi uomini non hanno bisogno di una morosa, ma di una baby sitter

    RispondiElimina
  2. Per essere molto cinica, ti rispondo: certe donne se li tengono perchè non hanno abbastanza "spina dorsale" da lasciarli e stare da sole! Poi magari alla prima occasione che hanno per scappare con un altro, la colgono al volo, ma temo che esistano molte donne che non hanno il coraggio e/o la forza di mollare simili individui! Il "meglio soli che male accompagnati" non tutti lo condividono, ahimè.

    RispondiElimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...