mercoledì 21 gennaio 2015

Gravidanza: tutti professori!

Attenzione! La quasi totalità dei consigli e dei precetti contenuti in questo post sono delle emerite BOIATE: non seguiteli e fate SEMPRE riferimento al vostro medico.

Dicono che noi donne incinte siamo suscettibili, fragili e volubili.
Personalmente ritengo invece che per essere una donna incinta e portare a termine una gravidanza senza drammi o omicidi serva invece una certa dose di nervi d'acciaio.
Questo perchè, contrariamente a quanto avvenga in qualsiasi altra situazione della vita, nella quale parole come "privacy" e "sfera personale" non sono gusci vuoti privi di significato, tutti sono espertoni di gravidanza e si sentono non giustificati, direi pure "moralmente in obbligo", di sentenziare che cosa sia giusto o sbagliato fare per una donna incinta.
Tutti, da tua sorella al postino, hanno una precisa opinione su tutto, quando si parla di gravidanza. Tutti sono degli specialisti, i ginecologi e le ostetriche sono gente che ha buttato tempo e soldi a studiare.

Cure mediche
- Ti fai seguire da una ginecologa privata? Perchè buttare soldi quando i distretti sanitari fanno lo stesso?
- Ti fai seguire al distretto sanitario? Ma lo sanno tutti che ti vede il primo medico che capita, sempre lo stesso, a cui non frega niente di come stai veramente.
- Mi raccomando rifiutati di fare ecografie interne perchè fanno male!
- A cosa serve l'acido folico? Io non l'ho mai preso e ho sempre avuto figli sani.
- Una volta non c'erano le ecografie, non si prendevano farmaci, eppure si nasceva lo stesso. E si nasceva più forti.
- Non penso che la toxoplasmosi sia pericolosa: io ho sempre avuto gatti per casa, anche quando ero incinta e non è mai successo niente.
- Non fare l'ultrascreen. A cosa serve? Tanto sei giovane!
- Sicuramente l'acidità di stomaco è il bambino che sta mettendo i capelli.
- Non occorre chiamare la ginecologa per ogni stupidaggine, se hai il raffreddore prendi l'aspirina.
- Delle perdite sono normalissime in gravidanza, non capisco perchè ti agiti tanto.
- Quelli che senti non sono i movimenti del bambino, è impossibile sentirli adesso. Sarà aria nello stomaco.

Alimentazione
- Io non ho mai lavato la verdura con il bicarbonato eppure mio figlio è nato sanissimo.
- Ah già, tu hai quella mania del bicarbonato.
- Per fortuna che adesso puoi uscire più spesso, così ti passano tutte quelle fisime, tipo le nausee.
- La nausea è solo una cosa psicologica, non esiste a livello fisico.
- Mangi così poco? Lo sai vero che adesso devi mangiare per due?
- Dovresti bere un bicchiere di vino ogni tanto: fa sangue.
- Non preoccuparti anche se dovessi aumentare di 15 kg o più, tanto subito dopo il parto li perdi tutti.
- Non hai le voglie? Impossibile. Tutte hanno le voglie.
- Mi raccomando: se ti viene una voglia devi toccarti il culo, così la macchia della voglia sul bambino viene in quel punto, che tanto non vede nessuno.
- Lo so che ti fa schifo, ma dovresti comunque sforzarti di mangiare il fegato perchè contiene tanto ferro.

Vita sociale e di relazione
- Non capisco perchè ti tengono a casa dal lavoro, tanto se devi abortire abortisci comunque.
- Io sono andata al lavoro fino al giorno prima del parto e stavo benissimo.
- Guidi? Ma sei matta?
- Ti metti la cintura? Non lo sai che fa male perchè comprime la pancia?
- Vedrai che dopo il parto perderai tante amicizie perchè le donne senza figli non possono capire.
- Se matta a voler andare in piscina? Non sai che causa emorragie?
- Vai a mangiare la pizza fuori? Sei sicura che la tua condizione te lo permetta?
- Dopo il parto pensi di tornare al lavoro? Non sarebbe meglio se stessi a casa? Così almeno ti godi tu tuo figlio invece che lo faccia una babysitter.
- Vedrai che almeno per i primi anni non potrai andare in vacanza.
- Adesso che sei incinta puoi parcheggiare nei posti per disabili.

Cura della persona e abbigliamento
- E' inevitabile che ti vengano le smagliature, non devi preoccuparti.
- Dopo il parto è impossibile che torni magra come prima, ma vedrai che sarà bellissimo lo stesso.
- Dopo il parto non puoi fare sport per almeno 6 mesi altrimenti rischi emorragie interne.
- In gravidanza non puoi truccarti: sono pur sempre sostanze chimiche.
- Dovresti cambiare scarpe perchè quegli anfibi non si addicono a una donna incinta.
- Lo so, non sei bella come prima, ma credimi ne vale la pena!
- Evita le creme per il corpo perchè possono contenere sostanze che causano l'aborto o emorragie interne.
- Fare il bagno causa emorragia.
- Dovresti fare un pisolino al pomeriggio.

Il nome del nascituro: un'ossessione particolare
- Guarda che devi decidere il nome per tempo perchè dovrebbe nascere prima.
- Se nascesse con qualche giorno di anticipo nascerebbe proprio nel centenario della nascita del nonno Tito: sarebbe carino chiamarlo Tito.
- Mi raccomando non usare quei nomi americano modaioli.
- Mi raccomando che il nome sia semplice.
- Ma non hai proprio nemmeno un'idea del nome?
- Sarebbe divertente fare una specie di lotteria per indovinare il nome, non trovi?

Ora: se ogni giorno una donna viene bombardata dagli imperativi e dalle raccomandazioni di questi luminari in ostetricia, deve o non deve avere un carattere forte per fregarsene e andare avanti per la propria strada?
E se ogni tanto ha qualche crisi isterica e manda a quel paese tutto e tutti dando la colpa agli ormoni, chi si sente di fargliene una colpa?

La Redazione

9 commenti:

  1. Beh, io li manderei tutti a quel paese, sinceramente ;-)

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Si, ti assicuro che prima o poi lo fai. Tanto sono gli ormoni, no? ;-)

    RispondiElimina
  4. Uh, la mia Sposa quando era incinta splendeva di luce propria.
    Mi ha regalato 3 ragazzi sani senza patemi di nessun tipo.
    Per cui un consiglio te lo lascio anch'io: segui il buon senso.
    Il tuo.
    Basterà.

    Bacio.

    RispondiElimina
  5. Wiz deve essere proprio stata una persona splendida, caro Insight... Insieme a te ha messo in piedi una famiglia bellissima che la ama e che si ama molto. Io spero di assomigliarle in qualche piccola cosa.
    Certo, ascolto la mia testa e il mio cuore, tutto il resto è solo rumore di fondo.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Che ansia nel leggerli, nemmeno avessi la pancia.

    RispondiElimina
  7. e dopo che è nato il bambino è pure peggio.

    RispondiElimina
  8. Concordo, dopo si trasformano tutti in pediatri, psicologi e neuropsichiatri infantili e pedagogisti. Io ne ho uno di 4 ed aspetto la seconda: devo fronteggiare entrambe le categorie. Prima o poi sbrocco!
    Monica

    RispondiElimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...