giovedì 5 marzo 2015

Nomen omen

Col nome di questa creaturina siamo in alto mare.
Pareva che fossimo giunti a una soluzione ma no, abbiamo poi capito che non ci siamo, che siamo persone precisine e non possiamo essere certi di aver considerato proprio tutte le opzioni e abbiamo acquistato il libro dei nomi perchè ci illuminasse. Recensioni ottime su Amazon, tanti nomi italiani, pagato, arrivato, letto.
Solo che... diciamo che ci sono dei nomi che ci lasciano perplessi, mentre altri ci hanno fatto proprio sganasciare dalle risate. A dire il vero ce n'è stato uno giusto ieri sera che mi ha fatta ridere così tanto che credevo di partorire, giuro!
Mi scuso se i seguenti saranno i nomi dei vostri nonni, padri, fratelli, fidanzati, figli, ma proprio non mi trattengo dal pubblicare la top five dei nomi maschili più strani rinvenuti in quel libro.

5) Al quinto posto troviamo RANIERI.
Ovvero ora ho capito che Massimo Ranieri si potrebbe chiamare Ranieri e Massimo potrebbe essere il cognome.
Scherzi a parte, se un bambino si chiama Ranieri Rossi come distinguere il nome dal cognome? Come non immaginarselo in una scena tipo "come ti chiami?", "Ranieri Rossi", "e il nome?".

4) Al quarto posto metterei PANFILO.

http://it.wikipedia.org/wiki/Panfilo

A parte che non lo dico solo io che Panfilo non dovrebbe essere il nome di un essere vivente, ma lo sostiene anche Wikipedia, chiamare un figlio Panfilo mi pare un po' come chiamarlo Yacht, Suv o MultiproprietàaCortina. Insomma, come dare una concretezza a tutti quei desideri da ricconi che la maggior parte dei comuni mortali non si può permettere.

3) Al terzo posto c'è sicuramente NATHAN FALCO.
Con tutto il rispetto per Briatore e la Gregoraci, non sono sicura che l'ufficiale dell'anagrafe accetterebbe un nome del genere se a darlo a nostro figlio fossimo ancora una volta noi comuni mortali.
Che poi si tratta di un nome così particolare, che individua una e una sola coppia di genitori, che sarebbe come chiamare il proprio figlio "Piccolo Eric" solo perchè si è fan di Beautiful (da notare che il Piccolo Eric si chiamerà Piccolo Eric anche a ottantanove anni e quindici bypass).

2) Il secondo posto è tutto di ULFO.
Già leggendo questa seconda posizione iniziavo ad avere contrazioni dalle risate.
Ovviamente Ulfo significa "Lupo". Visti i tempi che corrono a Ulfo preferirei a questo punto Wolverine: più alla moda, meno cupo e decisamente più grintoso.

1) Al primo posto non ci può che essere ZEBEDEO!
Ecco, qui credevo di partorire.
Non so cosa significhi la parola "zebedeo" nella vostra regione, ma nella mia chiamare un figlio "Zebedeo" è uguale a chiamarlo "Testicolo" o, più volgarmente, [0g|0n€. Ma proprio uguale, sono sinonimi! Lo dice anche il dizionario Garzanti.



Da queste parti usiamo abitualmente espressioni come "non mi rompere gli zebedei" e "levati dagli zebedei" quando siamo infastiditi ma non vogliamo essere scurrili.
Per questo ieri sera ho dovuto lanciare via il libro dei nomi e smetterla di visualizzare scene di genitori al parco a chiamare "Testicolo, vieni subito qui!" o sarei finita dritta dritta in sala travaglio con qualche settimana di anticipo. Vi giuro che anche adesso a ripensarci ho le lacrime.

La lettura del libro dei nomi quindi, a parte metterci ancora più in confusione, ci ha permesso solo di farci delle risate pazzesche.
Il tempo stringe e questa creatura scalpita (letteralmente) per avere un nome che lo rappresenti. Idee tante, idee "realmente papabili" peggio che andare di notte. E mio fratello che non ci vuole credere che non abbiamo ancora un nome, pensa che non glielo vogliamo dire. Adesso lo chiamo e gli dico che abbiamo deciso per Zebedeo e vediamo come la prende.

La Redazione

7 commenti:

  1. Cioè, i profeti biblici hanno molte più possibilità.
    Isaia, ad esempio.
    Solo quando prenderà la parola gli ascoltatori si toccheranno gli zebedei.
    Ops, no.
    Ricomincio.
    Parenti amici e conoscenti?
    Qualcuno da ricompensare con una scelta così importante?
    Naturalmente anche questo ha dei limiti.
    Mia mamma si chiama Ottavina per intuibili motivi ma non si è offesa quando ci siamo fermati a 3.

    Secondo me dovrete fare le prove.
    Recitarlo come un mantra seguito dal cognome, poi anche preceduto dallo stesso (pensate all'appello a scuola), anche per essere sicuri che il burocrate di turno non fraintenda.
    Quando suonerà bene sarete a posto.
    Bacioni.

    RispondiElimina
  2. ma lo sai che a me il nome ranieri non dispiace?un po' come tancredi..però riconosco che sono un tantino esagerati. e ho riso anch'io quando sono arrivata a Zebedeo..ma come si fa?!ahah!

    RispondiElimina
  3. Consiglio: oltre a farlo suonare bene, sarebbe bello che il nome non porti a facili scherni o rime.
    Io adoro il mio nome ma purtroppo si presta a rime non piacevoli.. un incubo la scuola(se ti consola la mia amica ha deciso il nome con il piccolo in braccio in sala parto)

    RispondiElimina
  4. @Insight: parenti per carità no... Poi si scatena una guerra e ci tocca inizare a fare figli fino a che non riusciamo ad accontentare tutti... Ci piace in effetti molto il nome del nonno paterno, ma proprio per questo lo lasceremo da parte.

    @Amarillys: Ranieri infatti è solo al 5° posto in classifica perchè è un nome tutto sommato solo inusuale. Ma Zebedeo... Oddio Zebedeo mi fa venire le lacrime ogni volta che ci penso!

    @Peggy Liu: ecco, appunto! I bambini sono spietati! Anche il mio nome si è prestato a rime poco carine e so che cosa vuol dire. Deve essere un nome che possa portare con dignità in ogni fase della vita.
    E penso anch'io che sarà un nome deciso in sala parto, se andiamo avanti così...

    RispondiElimina
  5. Ultimamente si è assistito a un fiorire di "Sofia" che non è paragonabile nemmeno lontanamente ai "Chiara", "Giulia" o "Martina" degli anni '80.... ho 4 amiche che hanno una nipote che si chiama Sofia! Un mio collega (uomo) si chiama Sascha (leggi: sasca), prima di ricordarmi esattamente come si chiama l'ho chiamato Sascia e Rascal (ma tornavamo da un sacco di ore di viaggio, ero stanca!), una mia amica invece ha sentito di un bimbo nella sua piscina dal nome... Hamilton!!!
    Per un maschio mi piacciono quei nomi un po' biblici tipo Samuele, Daniele.... Poi non mi pongo manco più di tanto il problema, essendo single! Però ho sempre detto che, se avessi tre figlie femmine, allora le chiamerei Vittoria Virginia e Violante!!! ok.... vado a ritirarmi in un angolo!

    RispondiElimina
  6. Sofia in effetti è comunissimo! E che dire di Leonardo, Leopoldo, Jacopo per i bambini?
    In effetto Sasha (letto SASCA) mi mancava :D
    No, non occorre che ti ritiri in un angolo... Vittoria mi piace molto! ;-)

    RispondiElimina
  7. Oddio Zebedeo è tremendo!! Ma davvero esiste come nome? Da non credere!
    Per le bambine ormai è tutto un fiorire di Emma, Sofia e Viola...per i maschietti va molto Francesco!

    Anni fa se mi avessero chiesto come volevo chiamare i miei figli avrei risposto se fosse femmina Veronica, per il maschio Davide. Poi però è arrivata la famiglia di mia cognata dove Davide c'è già...mi tocca sperare di avere una femmina ;-)

    RispondiElimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...