giovedì 23 aprile 2015

La stupidità viaggia online: lo scandaloso caso della toxoplasmosi in gravidanza

Se c'è una cosa che questa gravidanza mi ha insegnato definitivamente è andare avanti a testa bassa e fregarmene dei consigli di tutti, ad eccezione di quelli dei medici di cui mi fido.
Figurarsi che c'è stato qualcuno che mi ha seriamente consigliato di non sottopormi ad ecografie interne perchè avrebbero potuto causare l'aborto. Sì, sono proprio le ecografie a causare gli aborti, e non piuttosto eventuali problemi che non vengono rilevati proprio perchè non ci si fa visitare.
Ma soprattutto ho imparato definitivamente a fregarmene della rete.

La rete va bene per socializzare, per trovare informazioni tipo numeri di telefono di "veri" esperti, ma assolutamente non per chiedere pareri e consigli.
Perchè la rete è piena di stupidi. E menefreghisti. E superficiali quando ci va bene.
E' come se dovessimo avere per forza un'opinione precisa su tutto, compresi (e oserei dire "soprattutto") gli argomenti di cui non sappiamo un emerito [@##°. Ma soprattutto un'opinione che non si basa su informazione vera, ma sul sentito dire, su altra fuffa che in rete si trova a palate. E che dovessimo difendere la nostra opinione, pur con argomenti ridicoli e risibili, di fronte al mondo intero.
Se questa non è stupidità non so proprio che cosa lo sia.

Qualche giorno fa mi sono imbattuta nella richiesta di una "quasi" mamma pubblicata sulla pagina facebook di "io e il mio bambino".


Prima di andare avanti sottolineo che la toxoplasmosi è una delle malattie peggiori che una donna incita possa contrarre, e non lo dico io, anche se posso tranquillamente essere considerata una "quasi mamma paranoica" (e me ne vanto) ma l'Istituto Superiore di Sanità: "l'infezione può infatti passare al bambino attraverso la placenta, provocando in determinate circostanze malformazioni o addirittura l'aborto o la morte in utero. (...) Le probabilità di trasmissione dell’infezione materna al feto aumentano man mano che la gravidanza progredisce: i bambini la cui mamma abbia contratto la toxoplasmosi dopo le 16-24 settimane di gestazione appaiono spesso normali alla nascita, anche se opportune indagini strumentali possono mettere in rilievo alcune anomalie. I feti contagiati nelle prime settimane di gravidanza, invece, sono quelli che subiscono le conseguenze più gravi dell’infezione congenita: interruzione spontanea della gravidanza, idrocefalia, lesioni cerebrali che possono provocare ritardo mentale ed epilessia, ridotta capacità visiva che può portare fino alla cecità."

Detto questo vi lascio ai commenti dei geni della rete.
Il genio n.1 si basa sull'esperienza: quello che per lei è stata solo una grande botta di culo è la scienza. La toxoplasmosi non esiste, quindi. Il consiglio alla mamma ansiosa è quindi "vai tranquilla che l'Istituto Superiore di Sanità racconta palle e io lo so perchè sono stata fortunata nella mia infinita incoscienza".

Il genio n.2 non ha nemmeno l'esperienza dalla sua parte: in base a cosa la toxoplasmosi non esiste? In base a cosa sa che proprio quello che ha mangiato la mamma ansiosa non è stato contaminato? Mah. Forse solo in base alla sua criminale superficialità.

Il genio n.3 è da incorniciare. A momenti avevo bisogno di Google Translate per capire che [@##° stesse dicendo. Il messaggio in ogni caso è chiarissimo: "io me ne sono fregata di quello che mangiavo in gravidanza, me ne sono sbattuta dei consigli dei medici e mio figlio sta bene". Scusate se non parto con l'applauso.

Pure il genio n.4 non scherza. Si lancia infatti in una filippica che nega i progressi della medicina invece di ringraziare la ricerca per darci strumenti in più per vivere serenamente (ricordo che stiamo parlando di evitare certi affettati e di lavare frutta e verdura col bicarbonato, mica di diventare contorsioniste): una volta gli effetti della toxoplasmosi non erano noti, quindi le mamme mangiavano quello che volevano e non succedeva niente. Perchè non fare altrettanto? Perchè esiste un complotto mondiale ordito dalle case farmaceutiche di cui siamo tutte (tranne lei) vittime? Nella sua stupidità confonde un pericolo come quello della toxo con i dolci, la pressione alta, le farine e altre cose che rappresentano pericoli sì, ma ben diversi, da trattare quindi in ben diverso modo! E finisce il discorso con la massima delle massime: "basta regolarsi". Come se pungersi "una tantum" con una siringa per strada non potesse portare necessariamente all'AIDS, ma solo le punture "ripetute".

Il genio 5 e 6 sono altri casi disperati della serie "mangia quello che vuoi". In particolare il genio n.6 mi deve spiegare in che cosa esattamente la carne cruda sia più "cruda" di una fetta di salame. Esiste forse una "scala di crudità" di cui non sono al corrente e la toxoplasmosi si può prendere solo dagli alimenti che superano una certa soglia di pericolo? E poi vivere la gravidanza serenamente, come dice lei, non vuol dire forse anche essere consapevole di ciò che ci fa male e di ciò che ci fa bene e non stare tutto il tempo con l'ansia di fare [@##@t€? Per lei pare invece che vivere serenamente significhi ficcare con decisione la testa sotto la sabbia e vivere fregandosene.

La salsiccia cruda, ha ragione il genio n.7, fa proprio schifo solo all'idea, pertanto vorrei davvero chiederle se la mangiava a causa di uno sconvolgimento ormonale in fase di gravidanza oppure se, proprio per interesse "scientifico", avesse deciso di dedicare il proprio corpo ed il proprio figlio alla scienza per provare che la toxoplasmosi non esiste.

Rimpiango per il genio n.8 che non ci siano più trasmissioni tipo "non è mai troppo tardi" da cui poter imparare a scrivere in italiano. A parte questo ci risiamo: "a me è andata bene quindi quello che consigliano tutti i medici sulla faccia della terra sono palle e loro sono dei grandissimi ignoranti". Detto questo mi limito a ringraziare il cielo che quei poveri bambini siano nati e siano sani.

La rete ci rende stupidi.
La rete ci fa sentire invulnerabili, protetti dal relativo anonimato di un account e quindi perfettamente legittimati a sparare [@##@t€, dimenticando che quello di cui siamo parlando sono sempre persone.
La rete ci rende cattivi.
Le ragazze rapite in Siria? Zoccole che se la sono cercata: che muoiano.
I marò? Perchè non interveniamo, dichiariamo guerra all'India e ce li andiamo a riprendere?
I profughi? Affondiamo i barconi e uccidiamo migliaia di persone.
La toxoplasmosi? Tesoro santo, non esiste, è un complotto mondiale: mangia pure quello che vuoi! E già che ci sei scolati anche una bottiglia di vino, che fa sangue.
Opinioni forti, opinioni stupide e semplicistiche che si basano su non si sa bene cosa. Forse solo sulla rabbia e la frustrazione personali di qualcuno che crede che la rete sia il posto giusto per sfogarle.

La Redazione

12 commenti:

  1. Preparati che adesso è la toxo, domani saranno i farmaci da dare al bambino e le vaccinazioni...là veramente si rasenta l'assurdo...
    Poi per carità...onestamente non credo che sia positivo per mamma e figlio vivere tutto il resto della gravidanza in ansia per una fetta di salame, doveva pensarci prima ma ormai è fatta, se doveva capitare è capitato...

    RispondiElimina
  2. Beh si, di mamme pazze ne ho già incontrate tante. Non basta ad esempio che il medico che ha enunciato una correlazione tra il vaccino trivalente e l'autismo sia stato radiato dall'ordine per aver falsato i risultati delle ricerche, no, loro il vaccino non lo vogliono lo stesso.
    E per il salame, basta un prelievo di sangue e nel giro di un paio di ore passa l'ansia, oerchè lo dice la medicina, non perchè lo dicono nei forum.

    RispondiElimina
  3. di occasioni come queste (ovvero di testare l'ignoranza umana) con la maternità ce ne saranno a palate e anche più gravi. ci sono i vaccini, le cinture di sicurezza e i seggiolini, fumo e alcool in gravidanza e allattamento, svezzamenti di vario tipo e terapie alternative per tutti i gusti. io quando leggo "abbiamo tutti avuto il morbillo/siamo stati trasportati senza cinture negli anni 80" rispondo "quelli che sono morti o gravemente menomati non possono dire la stessa cosa, nè scrivere cazzate su Facebook come te". ricordo poi la mamma super-naturista del corso preparto (le ecografie servono solo a farti venire le ansie, non uso "roba chimica" per lavare frutta e verdura, compro solo roba biologica, non vaccinerò mio figlio, partorirò in casa e farò anche lotus birth...) che diceva che si concedeva la sigaretta dopo il caffè che tanto che vuoi che sia. la cosa che trovo davvero più allucinante sia la richiesta di consigli medici molto particolari su social network, del tipo foto del figlio con strane bolle dopo che ha mangiato una certa cosa, o appunto la domanda che hai citato tu, quando basterebbe andare dal proprio medico di fiducia o fare una semplice analisi per togliersi ogni dubbio. quello che manca in assoluto è la minima nozione di cosa sia la statistica, cosa significhino le parole rischio, probabilità. cioè non è sicuro che se mangi il salame ti beccherai la toxoplasmosi, ma rischi. che poi una volta non si curassero della cosa, da una parte magari vivevano in campagna a contatto con gli animali e quindi l'avevano già avuta (la mia amica che ha sempre avuto tanti gatti e viveva in campagna infatti era positiva al test e ha mangiato salame a tutte e 3 le sue gravidanze), dall'altra una volta chissà q bambino nasceva ritardato e non si sapeva il perchè. poi vorrei far notare anche a queste persone che se mio zio che fumava un pacchetto di sigarette al giorno è campato fino a 90 anni questo non vuol dire che fumare non faccia male, semplicemente gli ha detto culo. PS: quando aspettavo il mio secondo figlio ho scritto questo post sull'amuchina che a quanto pare serve a poco (l'unico merito che ha è quello di costringerti a lavare molto bene ma non uccide i germi responsabili dell'infezione). sembrerebbe che la cosa più efficace sia la rimozione meccanica (strofinare, sbucciare) e il bicarbonato sicuramente aiuta in questo senso. PS2: per rispondere ai geni da te citati, la mortadella è cotta dunque puoi mangiarla, e scoperta delle scoperte: è tutto "chimico" perchè tutto è fatto di atomi e molecole! inoltre la salsiccia cruda faresti bene ad evitarla sempre e comunque e le ostriche comportano sempre un rischio di intossicazione che se non sei incinta riguarda solo te e magari puoi anche curarlo facilmente, se sei incinta è un po' diverso. mi fermo qua ma potrei continuare all'infinito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A parte il fatto che invidio da morire la tua amica che era positiva alla toxo e ha mangiato quello che voleva (mi sono ripromessa che appena potrò mi rotolerò nella lettiera di gatto sperando di prenderla una volta per tutte!), fa piacere leggere che qualcuno ha buonsenso!!!
      E' vero, c'è chi fa passare per paranoiche noi che ci limitiamo a constatare i progressi della medicina e a utilizzarli per cercare di evitare almeno l'evitabile. Poi è chiaro che se qualcosa di brutto deve succedere succede, ma almeno non succederà per colpa mia. Ma come si può convivere con certi sensi di colpa?
      Sono al nono mese, vivo benissimo lavando frutta e verdura (che mangio TUTTA in grande quantità) con bicarbonato perchè neanche a me piace l'amuchina, evitando affettati crudi (quindi via libera a prosciutto COTTO e mortadella), alcolici (esistono anche la Fanta e gli aperitivi analcolici, quindi faccio l'ape con le amiche come tutte le persone normali) e sigarette (perchè sì, è possibile fare a meno anche di queste). Si vive bene lo stesso!
      Beh, io ho il dente avvelenato con le mamme che ci fanno passare per pazze quando in realtà le incoscienti sono loro.
      Dici che c'è anche chi non usa il seggiolino? Robe dell'altro mondo! Ma cosa gli costa una sicurezza in più? Il collo dei bambini non è robusto come quello di un adulto, tanto per dirne una, quindi anche solo un colpo di frusta ha conseguenze ben diverse tra un adulto e un bambino.

      Comunque anch'io adesso sto passando per paranoica perchè alcuni amici mi hanno passato la cesta e ho assolutamente cambiato il materassino (non va bene usare lo stesso materasso per 2 neonati, la schiena è delicata e in piena formazione, necessita di un sostegno che non sia stato "provato" dal peso di un'altra persona) e tassativamente antisoffoco. Così come ho cercato materasso antisoffoco per lettino e carrozzina. Ecco, questo mi rende paranoica!
      E da notare che i materassi antisoffoco costano, se sai dove comprarli, esattamente quanto gli altri.

      Elimina
    2. si infatti, rispettare certe regole di igiene non significa vivere la gravidanza da malate. che poi si tratta di rispettare delle normali regole che tutti dovremmo seguire un po' più scrupolosamente, affettati e carne cruda a parte (non si muore ad evitare certe cose per qualche mese) lavarsi bene le mani prima di mangiare e lavare bene la frutta e la verdura sono buone abitudini a prescindere. non dimentichiamo l'epidemia di Escherichia coli in Germania qualche anno fa per della verdura (germogli di soia bio se non ricordo male) lavata male (forse proprio non lavata). riguardo all'antisoffoco, che non mi sembra una spesa così pazza considerati i soldi che certi spendono in abbigliamento che durerà si e no 3 mesi, vedrai anche quante te ne diranno (questo specialmente chi è diventato genitore parecchi anni fa - alias i nonni) perchè tieni il bambino a pancia in su... no perchè a me lo avevano scritto sul foglio di dimissioni di tenerlo così tassativamente e senza cuscino (se lo hai comprato mi spiace, ma non dovrai usarlo!) perchè è stato ampiamente studiato che previene la morte in culla, pare che da quando si prescrive questa posizione le morti in culla siano diminuite drasticamente, ma ci sarà sempre qualcuno che ti dirà che tu da piccola dormivi di fianco o a pancia in giù e sei sopravvissuta e che i pediatri VANNO SEMPRE DIETRO ALLE MODE, adesso va di moda così... no, perchè 30-40 anni di ricerca scientifica non valgono niente, SONO TUTTE MODE. ah quante ne vedrai! continua così, usa il tuo spirito critico e segui quelle che sono le indicazioni non del pediatra qualsiasi ma dell'OMS, perchè quello è lo stato dell'arte. se poi fra qualche anno cambieranno idea, avranno i loro buoni motivi.

      Elimina
    3. No grazie al cielo il cuscino non l'ho comprato, perchè mi sono informata e non ci va il cuscino! Altro punto per cui sono stata già criticata prima ancora che questo bimbo nasca. Ovviamente anche per la posizione in su, con commenti degni da terroristi dell'ISIS: "e se gli viene un rigurgito e si soffoca?", "e se non ha digerito bene e si soffoca?", "e se la notte sei assonnata, lo metti a letto pensando abbia fatto il ruttino e si soffoca?". Tiè, tiè, e tiè!
      E non ti dico che facce quando qualcuno mi chiede sbalordito "ma non lo tenere a dormire con voi almeno per le prime settimane?" e io rispondo "sono 9 mesi che dorme con noi".
      Insomma devo ancora partorire e sono già una madre degenere

      Elimina
  4. io non sono mamma nè incinta e, fortunatamente, non ho a che fare con questi forum o post pieni di dicerie e banalità. la cosa che più mi fa arrabbiare è che queste donne fanno passare il messaggio per cui se in gravidanza stai attenta a quello che mangi, lavi la verdura e la frutta sei una povera paranoica e, invece, loro sì che sono donne forti e speciali perchè vivono la gravidanza in modo sereno (o incosciente) mangiando carne cruda e affettati tanto la toxo è solo una tua fissazione.
    comunque grazie ai social network ho capito una cosa: la libertà di espressione è sopravvalutata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto. Fanno passare per norma una botta di culo che hanno avuto loro.
      Certo che non a tutte quelle che mangiano salame viene la toxo, altrimenti il problema non si porrebbe nemmeno perchè tutti l'avrebbero avuta e non dovrebbero fare attenzione proprio a niente in gravidanza. Però PUO' succedere, così come può succedere che andando a trovare un amico con l'influenza te la prenda anche tu oppure no.
      Condivido che la libertà di espressione sia sopravvalutata. In tanti si sentono autorizzati a sparare [@##@t€ solo perchè pensano che se le dicono sui social non succeda niente, ma non è così. Purtroppo ci sono anche persone che credono a queste stupidaggini.

      Elimina
    2. il punto è che la scienza non è democratica. non esiste la mia opinione contro la tua, ma risultati ottenuti con metodo scientifico e ritenuti validi dalla comunità scientifica (=esperti) e basta. qui non è nemmeno solo libertà di espressione ma il mettere sullo stesso piano l'opinione di un ignorante qualunque e l'opinione del medico/OMS.

      Elimina
    3. Si, ma c'è gente che scambia per libertà di opinione le prime cavolate che gli vengono in mente o che ha sentito dire.
      La cosa più grave è che a casa propria ognuno è libero di fare quello che vuole, ma dare consigli che vanno contro quello che dice l'OMS è da criminali.

      Elimina
    4. Ciao ragazze sono un papà, anzi un futuro papà...il mio è uno sfogo perchè mia mogli ha contratto la toxoplasmosi pare nel primo trimestre. La mia rabbia nasce dal fatto che siamo stati molto attenti adottando tutte le precauzioni del caso ma, purtroppo, pare che non siano state sufficienti. Ora la nostra speranza è quella che le altre analisi datino le infezione in un'epoca precedente la gestazione (quando il nostro livello di attenzione era, ovviamente, più basso). La mia rabbia nasce dal fatto che a gente che non se frega proprio e non adotta alcuna precauzione va tutto bene...chi invece è attento e responsabile rimane fregato...

      Elimina
    5. Caro papà, per prima cosa abbraccio forte sia te che la futura mamma.
      Capisco benissimo l'ansia che avete in questo momento, anche la mia gravidanza ci ha regalato qualche notte insonne in attesa di esami (commenti della gie del tipo "porti questi esami del sangue alla morfologica, perchè di solito questo valore si associa a difetti della spina dorsale, tipo spina bifida, così controllano bene").
      Hai perfettamente ragione: purtroppo succede che a chi se ne frega vada tutto bene e sono proprio i cretini che poi si permettono di dare certi consigli su facebook, quelli che scambiano una botta di culo per legge universale. A volte stare super attenti non basta.
      Tienimi aggiornata! Io faccio il tifo per voi e per il vostro bambino! Ma soprattutto non disperate mai! Anche nel mio corso preparto una futura mamma ha contratto la toxo e, dagli esami, la sua bambina non ne ha risentito. Morale alto, quindi, che il vostro bimbo ha bisogno anche di quello.
      In ogni caso la futura mamma è fortunata ad avere accanto un uomo partecipe e responsabile come te.
      Un altro abbraccio a tutti e due!

      Elimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...