domenica 11 ottobre 2015

No ma le mamme sono una categoria solidale e coerente

Se vai in maternità anticipata sei una parassita sociale. Se continui a lavorare metti il lavoro al primo posto, prima ancora della salute di tuo figlio.

Se chiedi l'epidurale non sei neanche una vera donna. Se non la chiedi sei una che deve dimostrare di essere migliore delle altre.

Se fai parto naturale sei una paracula. Se fai cesareo ti fanno sentire meno mamma delle altre.

Se allatti sei una mamma possessiva che vuole tenere il figlio attaccato alla gonna per sempre. Se non allatti sei un'egoista che preferisce il fisico alla salute del proprio bambino.

Se non torni al lavoro subito sei una mantenuta. Se torni al lavoro subito che cavolo hai fatto un figlio a fare che tanto a te importano solo soldi e carriera?

Se lo mandi al nido sei una che ha cercato un parcheggio per liberarsi di suo figlio. Se lo lasci con le nonne sei la classica figlia/nuora che se ne approfitta.

Se lo svezzi presto te ne vuoi liberare per avere più tempo per te. Se lo svezzi tardi crescerà mammone.

Se lo tieni in braccio lo vizi. Se non lo prendi in braccio gli causerai traumi emotivi permanenti.

Se allatti a richiesta poi non ti lamentare che ti vengono le ragadi. Se allatti a orario non lo vedi che ha fame, poverino?

Se lo prendi quando piange crescerà viziato e capriccioso. Se lo lasci piangere che razza di madre sei?

Se coltivi un passatempo sei un'egiusta che trascura la famiglia. Se dici che non hai tempo nemmeno per allacciarti le scarpe sei una buona a nulla che non si sa gestire.

Se allatti esclusivamente sei sicura di avere abbastanza latte? Non è mica una gara. Se dai l'aggiunta sei una poveretta da compatire perchè non riesce a essere mamma al 100%.

Se tuo figlio si addormenta da solo sei anaffettiva. Se si addormenta poppando o cullato si troverà molto male nella vita.

Se vuoi una serata per te sei una menefreghista che poteva fare a meno di avere figli. Se non la vuoi sei la classica mamma possessiva e gelosa che crescerà un mammone che non se la caverà mai da solo nella vita.

Se tuo marito non ti aiuta in casa e ti ammazzi di lavoro sei una che non si sa imporre e è colpa tua che lo hai abituato male. Se tuo marito aiuta in casa sei una jena che pretende che faccia tutto lui, oltre a dover lavorare per mantenerti.

Se non torni subito in forma sei la classica sciattona che una volta "sistemata" diventa una balena. Se torni in forma subito sei una sciagurata perchè rischi di compromettere l'allattamento solo per avere un bel fisico.

Se lo metti nel lettino lo traumatizzi. Se lo tieni nel lettone preparati al divorzio perchè trascuri tuo marito.

Se la casa è disordinata sei una che non si sa organizzare. Se la casa è pulita e ordinata sei fortunata perchè hai evidentemente qualcuno che ti aiuta.

Se tuo figlio è magro è colpa tua che non lo fai mangiare abbastanza. Se è robusto gli stai causando disturbi dell'alimentazione che lo perseguiteranno in vita.

Se lo fai prendere in braccio da tutti sei una pazza, non lo sai che potrebbe venirgli l'ebola? Se non lo fai tenere in braccio a tutti lo vuoi tenere sotto una campana di vetro.

Se lo fai vaccinare sei una irresponsabile disinformata che mette in pericolo la sua vita. Se non lo fai vaccinare sei una irresponsabile neohippie che mette in pericolo la sua vita.

Se sgridi tuo figlio sei una mamma urlatrice isterica. Se non lo sgridi probabilmente stai crescendo un disadattato sociale.

La Redazione

8 commenti:

  1. Ho sorriso per tutto il post, perchè la tua ironia è sempre fantastica! Ma, ahimè, temo sia tutto vero...

    RispondiElimina
  2. è proprio così, la gente chiacchiera e ha sempre qualcosa da ridire.
    giusto sui vaccini non accetto punti di vista: infatti non è la vita di tuo figlio ad essere in pericolo ma tutta la società. un esempio la bambina di Bologna morta di pertosse pochi giorni fa ad appena 1 mese di vita, che quindi non poteva ancora essere vaccinata e lo sarebbe stata 2 mesi più tardi, ma ha contratto il virus da una persona non vaccinata. perchè le vaccinazioni non si fanno per proteggere solo i propri figli ma anche per proteggere quella parte della popolazione (lattanti, immunodepressi) che non possono essere vaccinati e sui quali la malattia può avere effetti invalidanti se non mortali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordissimo con te. Giusto pochi giorni fa la notizia di una bambina di un mese (e quindi troppo piccola per essere vaccinata) morta di pertosse. I genitori devono ringraziare qualche non vaccinato che gliel'ha passata.

      Elimina
  3. Eli, hai descritto perfettamente la tragicomica realtà! ; )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capita anche a te, vero?
      Testa bassa e sempre avanti! Bisogna essere forti per essere mamme ;-)

      Elimina
  4. Se ti fai gli affari tuoi campi cent'anni.
    Questa è stata la nostra filosofia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che non sia la filosofia della maggior parte della popolazione!

      Elimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...