giovedì 26 novembre 2015

Redaz mistery shopper e la bufala del marchio CE

Avevo sentito parlare della possibilità che il marchio CE non fosse sempre sinonimo di sicurezza e che bisognasse prestare attenzione alle bufale, ma volevo accertarmene. Così mi sono messa le scarpe e sono uscita, per vedere con i miei occhi che cosa viene esposto nei negozi di giocattoli e spacciato per rispondente a specifiche di sicurezza europee.
E infatti...

Il "vero" logo CE
Voi regalereste questo giocattolo al vostro bambino?
Io credo di sì, visto che è marchiato CE.
Il marchio CE significa che il giocattolo è conforme alle Direttive Europee, che è stato fabbricato seguendo determinati standard di sicurezza stabiliti all'interno della Comunità Europea.
Ormai lo sanno anche i muri: non si acquistano giocattoli non marchiati CE. Concetto che abbiamo impresso a fuoco anche nelle menti di zii e nonni.

Il logo CE "patacca"
E questo giocattolo voi lo regalereste?
Molti penso che lo farebbero, visto che è marchiato CE.
Sbagliato!
Questo non è un giocattolo marchiato CE. Nonostante le etichette e perfino la tipologia di giocattolo siano praticamente identici.

Trova le differenze
Per farvi vedere che non mi drogo, ma che i due simboli sono effettivamente diversi, vi mostro i due giocattoli assieme.
C'è una sottilissima differenza tra i due loghi, che consiste semplicemente nella distanza tra le lettere C ed E.
Il "vero" marchio CE è quello in cui le lettere sono più distanziate tra loro.
Allora che cosa significa il logo con le lettere più ravvicinate? Significa (tenetevi forte): China Export!
Tutto qui. Non significa che è stata rispettata alcuna direttiva in materia di sicurezza. Come a dire che potrebbe pure essere un giocattolo sicuro, ma chi può dirlo?

Che sia solo una fortuita coincidenza che i due simboli siano così simili?
Forse sì. Eppure a me il sospetto che dietro ci sia della malafede viene. Il sospetto che il logo "China Export" sia stato inventato di sana pianta per ingannare genitori, nonni, ma anche tutti coloro che ormai hanno capito che i prodotti vanno acquistati solo se marchiati CE (quella vera però...).
Sia come sia, mi sa che per Natale sarà meglio andare a acquistare i regali armati di righello.

La Redazione

2 commenti:

  1. Già !...roba da matti, comunque. Non si capisce davvero come China Export abbia avuto l'autorizzazione ad usare lo stesso identico font...misteri del marketing.
    Armiamoci di righello !!

    RispondiElimina

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...