mercoledì 30 dicembre 2015

Il fattore M

E chiudiamo quest'anno con una vena di acidità! Vi piace l'idea?
Sì perchè ho capito che non sono diventata una mamma zuccherosa. Anzi.
Diciamo che sono zucchero e miele solo col mio adorato Superboy, per tutto il resto credo di essere forse perfino peggiorata, eheh...

Insomma ho notato che essere diventata mamma è come essere tornata al liceo.
Ora che (ancora per poche settimane: aiuto!) sono mamma a tempo pieno frequento molte altre mamme, perchè le mamme hanno bisogno di uscire di casa, perchè i bambini hanno bisogno di uscire di casa, perchè è importante confrontarsi e per un sacco di altri motivi.
E ho pure scoperto che le mamme sono una mafia.

Avere un figlio ti da diritto alla tessera associativa della più esclusiva delle società segrete: quella delle mamme.
Ci si trova, si chiacchiera, ci si passa i vestitini, ci si confronta e si condividono tanti momenti tutti piacevoli (se sai circondarti delle mamme giuste e non delle mamme in gara, di cui parlerò magari in un apposito post). Niente di brutto, quindi, anzi!
Da dove vengono fuori tutte queste amiche? Non lo so.
Erano le stesse che incontravo anche prima, solo che prima non ci eravamo reciprocamente calcolate, mentre adesso è amore.

Ma c'è un "ma".
Che fine fanno le mamme quando i mariti sono in ferie? Mah! Chi può dirlo?
Spariscono.
Vengono inghiottite dalla nebbia.
A volte le trovi su whatsapp. A volte anche no.

Cioè, dico io, che c'è di male se anche col marito in ferie si prende un caffè tra amiche?
Che poi i mariti mica li voglio escludere.
Non credo che i mariti siano persone statisticamente più sociopatiche delle altre, voglio dire, pure io ne ho uno e vi assicuro che è socievolissimo, quindi perchè non prendere un caffè pure in quattro? O in sei? Che ci sarebbe di male ad allargare questa società segreta?
Forse perchè uno degli argomenti preferiti delle adepte sono proprio i mariti, ma possiamo farcela a parlare d'altro una volta tanto, no?

Insomma, le mamme tornano adolescenti. Le stesse adolescenti con cui giuravi sorellanza di sangue e che poi sparivano col primo metallaro di passaggio.

La Redazione

Nessun commento:

Posta un commento

Taccodieci wants you!
Lascia un commento...